Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Parma: aggredisce prete che gli dà ospitalità e lo accoltella al viso, arrestato per tentato omicidio

  • a
  • a
  • a

I carabinieri di Fidenza, in provincia di Parma, hanno arrestato un 57enne per tentato omicidio nei confronti di Don Mario, un sacerdote della parrocchia di Santa Maria Annunziata, che lo aveva accolto nelle sue strutture. Secondo quanto ricostruito dai militari, a dare l’allarme sarebbe stato proprio il sacerdote che, telefonando al 112, avrebbe detto di essere stato aggredito nella sua canonica. Non è ancora stato chiarito il motivo che ha spinto il 57enne a colpire con calci, pugni e qualche coltellata (con un coltello a serramanico di oltre 20 centimetri) il prete, che avrebbe provato a difendersi prima di scappare. A quanto pare, però, ci dovrebbe essere un collegamento con il rimprovero che il prelato avrebbe fatto all'uomo per il volume troppo alto della musica. 

 

 

Don Mario si è difeso come ha potuto, ma prima di riuscire a disarmare l’aggressore, uno dei fendenti ha raggiunto il volto dell’anziano, provocandogli una ferita profonda, secondo la contestazione di reato, uno "sfregio permanente". Infatti il 57enne, trasferito subito in carcere, è stato accusato di tentato omicidio, lesioni gravissime e sfregio permanente del viso. "Ha ricevuto ospitalità e aiuto e ha ricambiato aggredendo mortalmente il sacerdote. È giusto che il colpevole paghi e seriamente, per le gravissime lesioni procurate".

 

 

Così il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni, commenta l’aggressione che Don Mario, parroco della chiesa S.Maria Annunziata, a Fidenza, nel Parmense, ha subìto dall'uomo ospitato in canonica, dopo un rimprovero per il volume alto della musica che ascoltava. "Auguro a Don Mario, che è in condizioni gravissime, pronta guarigione. La parrocchia di Santa Maria Annunziata e tutta la comunità di Fidenza lo aspettano a braccia aperte" conclude Borgonzoni.