Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scontri con la polizia e assalto alla Cgil, 12 arresti: fermati anche Castellino e Fiore di Forza Nuova

  • a
  • a
  • a

Sono 12 gli arresti avvenuti nel corso della notte tra sabato 9 e domenica 10 ottobre in seguito agli scontri durante la manifestazione dei  No green pass che si è svolta a Roma.

 

 

Fra gli arrestati ci sono anche esponenti al vertice di Forza Nuova, tra cui Giuliano Castellino e Roberto Fiore. rispettivamente responsabile nazionale e capo romano del movimento di estrema destra. Castellino era già stato fermato e portato in questura nella serata di sabato 9. Decapitato dunque l'intero vertice di Forza Nuova

 

 

"Lunedì 11 ottobre presenteremo una mozione urgente alla Camera per chiedere lo scioglimento di Forza Nuova e degli altri movimenti dichiaratamente fascisti", ha annunciato il deputato Pd Emanuele Fiano che domenica 10 partecipa davanti alla Camera del lavoro di Milano al presidio di solidarietà alla Cgil nazionale cui appunto è stata devastata la sede durante le proteste dei no Green Pass. Sulla vicenda proseguono gli interventi. Domenica 10 ottobre è stata la volta di Noemi Di Segni, presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane: "Le cose vanno chiamate con il loro nome, senza girarci attorno. Quello cui abbiamo assistito per le strade di Roma è stato uno spettacolo di squadrismo fascista inaccettabile. Un attacco ai valori democratici che tutte le forze politiche e di magistratura sono chiamate a condannare con chiarezza - ha spiegato - i fatti delle ultime ore ci ricordano quanto sia urgente che vergognose contiguità con un neofascismo italiano sempre più pervasivo siano definitivamente accantonate da chi a parole condanna ma nei fatti non fa abbastanza, o peggio, ci si relaziona. Le parole non sono sufficienti. Bisogna agire adesso, e non solo a Roma, per chiarire la pericolosità di questi gruppi ed escludere la legittimazione finora ampiamente accordata", ha concluso Noemi Di Segni.