Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lilli Gruber, Michetti non ci sta: "Vergognoso, dice cose false. Così crea clima infernale"

  • a
  • a
  • a

Lilli Gruber, una delle giornaliste italiane più famose, ospite di Oggi è un altro giorno, nella puntata di giovedì 7 ottobre 2021, il salotto televisivo di Rai1 con Serena Bortone alla conduzione. La giornalista è tornata in libreria con la sua ultima pubblicazione dal titolo "La guerra dentro - Martha Gellhorm e il dovere della verità" in cui racconta gli anni più folgoranti della corrispondente di guerra intrecciandoli con la responsabilità del giornalismo in un tempo che ha più che mai bisogno di verità. 

 

 

Gruber, 64 anni, originaria di Bolzano, sino a cinque anni ha parlato solo tedesco, poi anche l'italiano. Per oltre vent'anni è stata un volto Rai, lavorando prima al Tgr poi al Tg2 e infine al Tg1 nella conduzione delle principali edizioni dei telegiornali. Da inviata ha seguito alcuni degli avvenimenti più importanti, dal crollo del muro di Berlino alla guerra in Iraq. Dopo una parentesi in politica - dal 2004 al 2008  è stata parlamentare europea con l'Ulivo - è passata a La7 dove dal 2008 conduce la trasmissione Otto e mezzo. Nel corso della lunga carriera ha scritto diversi saggi e romanzi, pubblicati per Rai Eri e per Rizzoli.

 

 

Tempo fa a Un giorno da pecora, su Radio1  alla domanda se avesse mai fumato una canna ha risposto "certo, ho provato, quando ero ragazza. Ma non mi piace: ti rincog**onisce un po' mentre io sono per la lucidità”. E ancora: "Qual è la mia tipologia di uomo ideale? Non saprei. Se vedessi a torso nudo Cristiano Ronaldo non potrei dire che non sarebbe un bel vedere. Sarebbe un gran bel vedere. Mi piace l'uomo muscoloso. Sì, non quelli mingherlini. Già sono piccolina io" ha dichiarato. Gruber è sposata con il giornalista francese Jacques Charmelot. Fino a 43 anni si è detta contraria al matrimonio, ma l’incontro con l’uomo giusto è riuscito a farle cambiare idea. Ha rivelato in passato di non aver mai voluto figli: "E' stata una scelta. Il mondo del lavoro assorbiva tutte le mie energie e volevo essere autonoma, libera; per le donne della mia generazione la famiglia rappresentava ancora un vincolo troppo forte. L’unica volta che mi è venuta una fantasia seria sulla maternità è stata quando ho conosciuto mio marito, ma non ero più tanto giovane. Avrei comunque potuto provarci, ma non l’ho fatto" ha svelato in una vecchia intervista. Nelle ultime ore è protagonista di una polemica con Enrico Michetti, candidato del centrodestra a sindaco di Roma. La giornalista ha parlato di Michetti e della sua presunta provenienza dal mondo della destra radicale. "Vergognoso. Sono state dette cose infondate e false, si getta discredito sulle persone e poi ci si interroga sul fatto che le persone non vadano a votare, così si crea un clima infernale. Sono addolorato di come viene trattata una persona con argomenti totalmente falsi, così si lede l'onore di una persona. Non ho mai avuto rapporti con la destra neofascista, in assoluto", ha dichiarato Michetti all'Adnkronos.