Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non è l'Arena, il ricatto del green pass e la rivelazione bomba di Sgarbi su Draghi: "Solo per fare i vaccini"

  • a
  • a
  • a

Ripartita la stagione di Non è l'Arena, il programma d'inchiesta e sui fatti di qualità condotto da Massimo Giletti su La7. Tra gli ospiti Vittorio Sgarbi interrogato dal conduttore sulla certificazione verde. Tra opinioni, difesa del vicequestore Schilirò, litigi (con Pregliasco), anche una rivelazione bomba: "Perché devo costringere chi non vuol fare il green pass? Ci sono anche motivazioni religiose per esempio, benché siano bizzarre. In Italia non puoi andare a teatro e nei musei senza green pass, ma in Spagna lo puoi fare. Siamo in Europa o no? Ho detto questa cosa a Draghi e lui mi ha detto una cosa molto precisa ‘Sono d’accordo con te, ma a noi non interessa il green pass come uno strumento che abbia una sua oggettiva necessità, ma ci serve per convincere le persone a vaccinarsi’. Praticamente mi ha dichiarato un ricatto”.

 

 

Il critico d'arte e deputato ha poi preso le difese della vicequestore Nunzia Schilirò che si è scagliata contro il green pass nella prima parte della puntata del programma di Giletti: "È illegittimo, viola la nostra Costituzione”. “Lei ha ragione, la libertà personale supera la libertà collettiva. Lo fai per te, se io non faccio il vaccino mi faccio un danno da solo, tu sei protetto con il vaccino. 

 

Il vice questore Schilirò: "Green Pass illegittimo" | Video

 

Poi un esempio: “Il mio autista voleva andare allo stadio e si è vaccinato, sennò non poteva farlo. Per convincerli a vaccinarsi io impongo il green pass, altrimenti sei un cittadino di Serie B. È ridicolo, poi Draghi potrà smentirmi, ma è intelligente, ha usato questo metodo per convincimento. La Schilirò è una donna straordinaria, come cittadina ha il diritto di dire quello che vuole. Fa la poliziotta sei ore al giorno, non è la cameriera di Luciana Lamorgese, non è la serva dello Stato. È una donna che ha delle idee e può dirle. Quelli che fanno la rivoluzione hanno un pensiero autonomo, altrimenti la storia sarebbe fermo. Siamo un paese che era civile e che vuole essere la dittatura limitando la sua libertà di pensiero, come donna e come persona, non come poliziotta” conclude Sgarbi.