Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Italia non si ferma più: siamo anche campioni del mondo di pasticceria

  • a
  • a
  • a

Non ci fermiamo più. Forse non c'è mai stato un anno così "dolce", appunto, quanto a vittorie. Ricapitoliamo: EuroVision Song Contest con i Maneskin, Europei di Calcio con la Nazionale, Europei maschili e femminili di Volley, record e medaglie d'oro alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi, successi nel tennis: ora arriva anche la proverbiale ciliegina sulla torta, con la vittoria nei campionati del mondo di pasticceria, competizione che si è tenuta nella città francese di Lione. E così il Belpaese si aggiudica per la terza volta nella propria storia il prestigioso titolo, dopo il terzo posto nel 2019.

 

 

I re della pasticceria sono il trio composto da Lorenzo Puca (maestro del cioccolato), Massimo Pica (maestro dello zucchero) e Andrea Restuccia (maestro del gelato), che hanno sconfitto altri dieci team in competizione e si sono piazzati davanti a Francia  e Giappone. Gli altri premi sono andati al Cile per lo spirito di squadra e alla Svizzera per la sostenibilità - un tema molto caro alla competizione di quest'anno, tanto che era stata vietata nelle creazioni una lunga serie di ingredienti come additivi, coloranti, biossido di titanio e polveri glitter.  Il team ha avuto 10 ore per realizzare un dessert da condividere, un dolce su base di frolla aromatizzata con vaniglia e arancia con strati di crema pasticceria, pan di spagna al cioccolato, crema diplomatica alla vaniglia, gelatina profumata all'arancia e un diplomatico al cioccolato con salsa colante.

 

 

I nostri hanno creato un dessert al cioccolato da condividere, una torta gelato, un dessert da ristorante, una scultura di zucchero di 165 cm e una pièce al cioccolato della stessa altezza. "Precisione, concentrazione e fantasia hanno permesso ai pastrychef tricolore di aggiudicarsi il prestigioso premio a Lione con opere d'arte dedicate alla natura.  La vittoria in Francia ci riempie di felicità, evviva la pasticceria italiana, evviva i giovani pasticceri del nostro territorio". Lo ha scritto in una nota Angelo Musolino, presidente nazionale Conpait. E non si sono fatti attendere gli auguri del grande Iginio Massari, che si è complimentato via Facebook con il trio.