Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ecobonus auto, da martedì 28 al via le prenotazioni: cos'è e come funziona, incentivi fino a 2mila euro

  • a
  • a
  • a

Un incentivo economico interessante per cambiare la propria automobile in cambio di una vettura usata, a patto che quest'ultima sia a basse emissioni. E' lo scopo del nuovo ecobonus che sta per partire a giorni e per cui il governo ha stanziato una somma importante. A partire dalle ore 10 di martedì 28 settembre, infatti, i concessionari potranno accedere sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per inserire le prenotazioni degli incentivi per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati a basse emissioni. È quanto si legge in una nota del dicastero dello Sviluppo economico. In sostanza, si tratta di incentivi per rottamare vecchie automobili inquinanti in cambio dell'acquisto di una vettura usata, a basse emissioni, non inferiore alla classe "euro 6".

 

 

Il contributo, che viene riconosciuto solo con la rottamazione, varia a seconda delle emissioni del veicolo usato che si prende, e quest'ultimo deve avere una quotazione media di mercato che non supera i 25.000 euro: "Per il nuovo ecobonus sono messi a disposizione 40 milioni di euro per l’acquisto di un veicolo usato di classe euro non inferiore a 6, con un prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato non superiore a 25.000 euro e con emissioni comprese tra 0-160 g/km CO".

 

"Il contributo - continua la nota - viene riconosciuto solo con rottamazione e si differenzia a seconda della fascia di emissioni del veicolo usato che si acquista: 0-60: 2.000 euro; 61-90: 1.000 euro; 91-160: 750 euro. Il veicolo rottamato dovrà essere della medesima categoria di quello acquistato, immatricolato da almeno 10 anni e intestato da almeno 12 mesi all’acquirente o ad un familiare convivente.