Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, cinghiali a passeggio in pieno centro. Salvini: "Ecco la continuità di cui parla Raggi"

  • a
  • a
  • a

Un allegra famigliola di cinghiali a spasso per Roma. Non è una novità, almeno nelle ultime settimane con la capitale sempre più invase dagli ungulati, e fa discutere. In questo caso sono ben 12 cinghiali - di cui 3 adulti, a passeggiare in rigoroso ordine lungo via Trionfale, proprio nel cuore di Roma. Lo racconta Matteo Salvini in un video pubblicato sul suo profilo Instagram, video diventato immediatamente virale. "Via Trionfale, nel cuore di Roma… Una famiglia di cinghiali passeggia tranquillamente tra le auto e le persone. Questa sarebbe la 'continuità' che la Raggi vorrebbe per la Capitale d'Italia?" è il post a commento del video scritto dal leader della Lega che in questi ultimi mesi a più volte denunciato la situazione in cui versa Roma, invasa da ogni tipo di animale selvatico. In particolare cinghiali. 

 

 

Una stilettata, quella rifilata al sindaco di Roma, che è una delle tante. Dopo quelle per la presenza “di topi e gabbiani” attirati dall’immondizia accumulata lungo le strade, con la crisi dei rifiuti sempre attuale, Salvini si scaglia contro il Campidoglio inerme davanti all’emergenza cinghiali. Si perch in tutta la città è una vera e propria invasione di ungulati, da anni. Anche se negli ultimi mesi la situazione sembra essere fuori controllo. Il protocollo d’intesa sottoscritto nel settembre del 2019 tra Regione, Comune e Città Metropolitana, è stato variamente interpretato dalle istituzioni coinvolte. Ed ha finito per alimentare una sorta di “scarica barile” sulle competenza che non ha certo risolto il problema. 

 

 

A luglio Salvini aveva partecipato al presidio della Coldiretti davanti a Montecitorio per testimoniare la vicinanza della Lega a “gente che non sta in attesa di percepire il ‘reddito di cinghialanza’. Qui c’e’ gente che lavora e se uno semina ha lo stramaledetto diritto di raccogliere quello che ha seminato”, Per Salvini la regola di comportamento è semplice: “Io adoro gli animali, ma se voglio tenermi in casa un animale scelgo il cane, il gatto o il pesce rosso. Io il cinghiale in camera da letto non ce lo voglio, e neppure nei campi di chi lavora”, spiega.