Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il bollettino di oggi venerdì 10 settembre 2021: 5.621 nuovi casi e 62 morti. Tasso di positività 1,96%

  • a
  • a
  • a

Lieve aumento della curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 5.621 contro i 5.522 di ieri. I tamponi sono 286.028 (ieri 291.468) con un minimo aumento del tasso di positività, a 1,96% (ieri era all’1,89%). Nelle 24 ore i decessi sono stati 62 (ieri 59) per un totale di 129.828 vittime. Continua il calo dei ricoveri: le terapie intensive sono 10 in meno (ieri -6) con 37 ingressi del giorno, e scendono a 548, mentre i ricoveri ordinari sono 66 in meno (ieri -5), e sono 4.164 in tutto. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

 

Intanto arrivano i dati settimanali sulla campagna di immunizzazione. Con una bella fetta di ultracinquantenni a cui ancora non è stato somministrato il siero. Gli over 50 che attualmente in Italia risultano non aver ancora ricevuto nemmeno una dose di vaccino anti Covid, infatti, sono 3.541.745. È quanto emerge dal report settimanale diffuso dal Commissario straordinario all’emergenza sanitaria, il generale Francesco Paolo Figliuolo. Nello specifico, senza alcuna copertura vaccinale risultano ben 1.764.538 nella fascia d’età 50-59 anni (18,28%), 980.879 in quella 60-69 anni (12,99%), 545.426 nella fascia 70-79 anni (9,06%) e 250.902 over 80 (il 5,51%).

 

 

Su vaccini e Green pass - due argomenti più che strettamente collegati - si è espresso anche il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, esprimendo la posizione della propria organizzazione sul tema: "Come sapete Confindustria è per l’obbligo vaccinale, perché attraverso l’obbligo vaccinale mettiamo in sicurezza la salute degli italiani. Purtroppo la politica non riesce a trovare una sintesi - credo anche dovuto al fatto che si avvicinano le elezioni amministrative - noi però dobbiamo mettere in sicurezza i luoghi di lavoro. Per la salute dei lavoratori e per avere un’economia sana che possa garantire tutta una serie di risorse importanti per il Paese. L’unico strumento che noi abbiamo oggi è il green pass, quindi abbiamo chiesto al governo l’obbligatorietà del green pass nei luoghi di lavoro" ha detto l'imprenditore.