Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monopattini, casco obbligatorio: si parte con lo sharing. Martedì la riunione

  • a
  • a
  • a

La stretta sulle sicurezza dei monopattini sembra essere arrivata alla sostanza. Il  ministero per le Infrastrutture e la mobilità sostenibili avrebbe convocato per martedì prossimo una riunione con le società di sharing che gestiscono l’affitto in strada dei monopattini. L’idea è quella di partire proprio da queste società con l’introduzione dell’obbligo del casco per tutti, e non solo per i minorenni fino a 14 anni di età. Previsto poi anche l'inserimento dell'obbligo di indossare un giubbotto rifrangente.

 

 

L'obiettivo è quello di arrivare e regole analoghe a quelle che devono rispettare i ciclisti piuttosto che a quelle riguardanti i motorini. Anche se poi in alcune città i sindaci si sono mossi per introdurre norme più stringenti. Qualcosa però si sta muovendo anche in Parlamento e l'iniziativa del ministero guidato da Enrico Giovannini si inserisce in questo quadro. Un disegno di legge attualmente all'attenzione della commissione Trasporti della Camera prevede infatti di limitare l'utilizzo dei monopattini ai maggiorenni, salvo alcune aree particolari. Prevista poi l'introduzione di specifici limiti di velocità e dell'obbligo di assicurazione.

 

 

D'altronde i morti sul monopattino dall'inizio dell'anno - sei - hanno alzato il livello d'allerta. E poi uno studio del 2020 certifica una media di un sinistro ogni tre giorni. L'ultima tragedia è il decesso di un ragazzino di 13 anni a Sesto San Giovanni, nell'hinterland milanese, mentre a Firenze ieri si è registrata la caduta, ha battuto violentemente la testa, di una ventisettenne. La regione in cui sono avvenuti gli incidenti più numerosi e gravi (56) è la Lombardia, con Milano in testa alla classifica tra le metropoli. Il Piemonte è al secondo posto con 14 sinistri gravi e Torino capofila; segue il Lazio con 13 incidenti gravi, quasi tutti avvenuti a Roma,