Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ludovica Bizzaglia e la pericardite post vaccino, insulti dai no vax: "Meriti la morte, non arrivi a 40 anni"

  • a
  • a
  • a

Un altro caso di pericardite post vaccino da Covid. E' la storia di Ludovica Bizzaglia, giovane attrice e star su Instagram che per questo è stata costretta a dare forfait alla Mostra del cinema di Venezia. Ma la notizia non è questa, o almeno, non è la più grave. Ludovica infatti è stata minacciata e insultata dai no vax proprio per aver raccontato la sua esperienza con il vaccino anti Covid. "Meriti la morte", "Non arrivi a 40 anni", "Vergognati", "Resterai cardiopatica a vita", il tenore di alcuni messaggi sotto al suo post sui social.

 

 

La storia è simile a quella della pallavolista Francesca Cisky Marcon, che però aveva reagito polemicamente: "Voglio il risarcimento", le sue parole. La Marcon aveva infatti dovuto saltare la preparazione per via della pericardite. La Bizzaglia al contrario su Instagram nonostante il possibile effetto collaterale ha detto orgogliosa: "Il Festival del Cinema me lo guarderò in tv dal mio letto e in pigiama, però viva il vaccino, ora più che mai, nonostante tutto lo rifarei non una ma un milione di volte". Da lì gli insulti.

 

 

La Bizzaglia ha raccontato la sua esperienza al Corriere della Sera: "Qualcuno è persino convinto che a noi testimonial del vaccino in realtà abbiano iniettato solo acqua e zucchero - ha scherzato nell'intervista -. Ho cominciato a stare male durante la vacanza in Grecia: fitte lancinanti al torace, respiro corto, dolore e formicolio al braccio. Sul momento pensavo fosse colpa dell'ansia, visto che soffro di attacchi di panico, tant'è che subito dopo sono andata lo stesso in montagna, a Bormio. Però continuavo a peggiorare, temevo un infarto, perciò sono tornata di corsa a Roma e dal mio cardiochirurgo di fiducia, Massimo Maffetti del Policlinico Gemelli, che mi ha fatto la diagnosi in tre minuti, i sintomi per lui erano chiarissimi: pericardite da vaccino. Ero sotto choc - ha aggiunto -, non è stato facile, lo ammetto, ma voglio dire a tutti che con la giusta terapia e molto riposo si guarisce". Ludovica ha quindi rivolto un pensiero ai no vax: "Vanno ignorati, tanto la guerra contro l'ottusità è persa in partenza, conosco bene i social e so che non si può piacere a tutti, è l'altra faccia della popolarità", le sue parole.