Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, giornalista di Repubblica aggredito da manifestante No Green pass: "Ti taglio la gola"

  • a
  • a
  • a

Si chiama Francesco Giovannetti il giornalista di Repubblica aggredito mentre stava svolgendo un servizio ad un presidio no-green pass di docenti e personale Ata davanti alla sede del Miur in viale Trastevere, a Roma. Il giornalista, a quanto è possibile vedere anche dal video dell'aggressione da lui stesso in parte filmata, stava rivolgendo delle domande con la telecamera ad alcuni manifestanti, quando un uomo gli si è avvicinato intimandogli bruscamente di andarsene. A un certo punto si è sentito un "ti taglio la gola" , una minaccia molto forte che ha spinto Giovannetti ad avvicinarsi chiedendo lumi. Da lì, evidentemente incapace di trattenere la propria violenza, l'uomo ha iniziato a colpirlo al viso con diversi pugni

 

 

Le forze dell’ordine, presenti per via della manifestazione, sono subito intervenute ed hanno identificato l’aggressore. Il gesto di un singolo facinoroso, probabilmente, visto che tanti manifestanti si sono immediatamente dissociati dal fatto e hanno anzi soccorso Giovannetti, che è stato portato in ambulanza in ospedale. Ma il tema delle aggressioni, verbali e fisiche, a medici e giornalisti da parte di alcuni nuclei particolarmente ideologizzati di No vax è ormai all'ordine del giorno. Anche perchè un attacco a un giornalista, anche simbolicamente, è un fatto particolarmente grave in una democrazia liberale.

 

 

E così sì è levato un coro trasversale di condanna: "La propaganda No vax, con tutto il suo corollario di fake news sulle conseguenze del vaccino, sta generando una rabbia violenta che la politica, tutta, ha il dovere di contrastare. Soffiare sul fuoco del malcontento anti green pass di una fetta della popolazione, come frange di taluni partiti stanno facendo, può infatti generare esiti indesiderati ed anche pericolosi". Lo dichiara il senatore di Forza Italia Renato Schifani, ex presidente del Senato.  
"Solidarietà alla giornalista di RaiNews e al giornalista di Repubblica aggrediti dalla violenza dei no vax e No Green Pass, le cui posizioni minacciano la salute collettiva. I sovranisti la smettano di legittimare fake news antiscientifiche alimentando lo scontro sociale". Così su Twitter l’ex presidente della Camera Laura Boldrini.