Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Heather Parisi no vax, Burioni la sfotte: "Bello avere colleghe che sanno cantare e ballare molto bene"

  • a
  • a
  • a

Polemica su twitter tra la no vax Heather Parisi e il virologo Roberto Burioni. La ballerina e showgirl è tornata a parlare (male) di vaccini anti Covid. La ballerina si è sempre detta contraria all'immunizzazione, spiegando che lei non si sarebbe mai sottoposta all'iniezione. Qualche tempo fa su Twitter scrisse: "Case farmaceutiche e scienza sono concordi che i vaccini non evitano di prendere/trasmettere il virus ma solo di alleviare i sintomi. Non è un atto di responsabilità per gli altri ma una protezione per sé e deve essere frutto di una libera scelta", la sua posizione.

 

 

Adesso ha rincarato la dose, intervenendo sempre su twitter e facendosi portavoce di uno studio: "Un preprint paper by Oxford University Clinical Research Group pubblicato il 10 agosto su Lancet rileva che i vaccinati trasportano 251 (!!) volte il carico di virus Covid-19 nelle narici rispetto ai non vaccinati", ha scritto la showgirl italoamericana. Che poi ha aggiunto: "In pratica sono super diffusori presintomatici". E infine l'hashtag #ConLaGaranziaperò.

 

 

A questo punto il virologo non ha lasciato correre e ha pubblicato un tweet ironico di risposta diventato subito virale: "E' bello scoprire di avere colleghe che sanno cantare e ballare molto bene". Ugualmente ironici i commenti sotto il tweet di Burioni. Qualcuno ha scritto: "Con che coraggio parli di virus e vaccini se non sai fare nemmeno la spaccata? Dai su". Qualcun altro invece: "L'abbiamo persa ai tempi de le cicale non cicale mica". 

 

 

Burioni ha quindi proseguito la sua crociata contro i no vax, prendendo di mira gli insegnanti: "Un insegnante che rifiuta il vaccino dovrebbe essere cacciato perché è un pericolo per la salute dei suoi alunni ma ancora più perché evidentemente non è in grado di formare i cittadini di domani ed è totalmente inadeguato ad occupare l’importantissimo ruolo che ricopre", ha scritto su twitter. Per un altro motivo poi, il virologo ha lanciato una stoccata pure al leader Cgil Landini. "Landini (o chiunque altro) fa un errore catastrofico - ha spiegato - se pensa che i protocolli che hanno messo in sicurezza mense, fabbriche e scuole l’anno scorso possano essere sufficienti ora che è predominante la variante Delta". Insomma, Burioni contro tutti.