Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ministro Giovannini: "Sui mezzi pubblici tornano i controllori, anche per la mascherina". Regole quasi pronte

  • a
  • a
  • a

Sui mezzi pubblici torneranno i controllori, non solo per verificare il possesso del biglietto ma anche il corretto uso delle mascherine e il rispetto delle regole di distanziamento imposte dal Covid. È quanto spiegano fonti del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile dopo le dichiarazioni del ministro Enrico Giovannini a Rainews24. "Un tema cruciale sarà quello dei controlli - ha spiegato Giovannini - in queste linee guida si ripristina la figura del controllore che era stata sospesa per motivi sanitari nei mesi scorsi: questo controllo potrà avvenire sui mezzi o a terra in maniera tale da ridurre proprio l’affollamento". 

 

Il ministro si è espresso anche sull'obbligo di Green pass per gli autisti. "Questa è una discussione in corso, anche la ministra Gelmini ha citato questo tema. È un tema complesso, tema legato all’evoluzione della campagna vaccinale". Il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha risposto così alla domanda sull’ipotesi del green pass per categorie come autisti di autobus e categorie di lavoratori a contatto con il pubblico. "Più noi acceleriamo sulla campagna vaccinale più mettiamo in sicurezza tutto il Paese -ha aggiunto Giovannini-. Naturalmente gli operatori che sono a contatto con il pubblico dovrebbero essere i primi ad essere ancora di più protetti. I comportamenti delle persone sono importanti. Noi raccomandiamo l’uso della mascherina FFP2".

 

 

Poi, un passaggio sulle nuove regole per la mobilità, ormai in dirittura d'arrivo: "Le regole per bus e metro, pullman e treni locali sono quasi pronte: servono ancora alcuni affinamenti e la validazione del Cts, ma i punti cardine di come ci si muoverà in città al rientro dalle ferie e alla ripresa della scuola sono fissati. La capienza sarà dell’80 per cento su bus e treni sia in zona bianca sia in zona gialla, ci vorrà la mascherina chirurgica anche se è consigliata la Ffp2, potranno essere previsti orari di ingresso differenziati sia per le scuole sia per le aziende e gli uffici pubblici, sarà possibile introdurre gli scuolabus anche per gli studenti delle superiori".