Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milano, 70enne uccide moglie e figlia e si suicida: prima di togliersi la vita aveva chiamato il 118

  • a
  • a
  • a

Un'altro incomprensibile episodio di violenza insanguina l'estate italiana. Un altro gesto di follia, questa volta nel Milanese: per l'esattezza a Carpiano, teatro di un duplice omicidio ad opera di un uomo 70enne, che si è poi tolto la vita. Prima di suicidarsi, l'uomo aveva chiamato il 118 annunciando l'omicidio della moglie e della figlia e aggiungendo che stava per uccidersi. E così i carabinieri della compagnia di San Donato Milanese, immediatamente attivati, si sono precipitati sul posto, nella frazione Francolino, a Carpiano, dove di fronte a loro si è stagliata la brutale scena: i cadaveri dell’uomo, 70enne, di una donna 41enne, di una ragazza 15enne e un revolver. Sul posto sono giunti anche i carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano e il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Lodi, competente per le indagini. 

 

 

"E' un’immane tragedia, che ha colpito un nucleo familiare di nostri concittadini e la comunità". Così il sindaco di Carpiano, Paolo Branca, commenta quanto avvenuto questo pomeriggio nella frazione Francolino del Comune del Milanese. "Ci sono le indagini in corso, per escludere qualsiasi altra situazione diversa da quella che appare invece essere una tragedia svolta all’interno di un nucleo familiare", precisa il primo cittadino, che non conosceva la famiglia. "Era una situazione che non conoscevamo, perché non ci sono stati particolari contatti con il Comune, nel senso che non c’è stato alcun tipo di situazione che può esserci invece per altri soggetti un pò più sotto l’occhio dei servizi sociali". 

 

 

Solo ieri la notizia di un caso simile: nel Bolognese, presso un torrente in secca in una zona di campagna, un uomo di 77 anni ha sparato alla moglie con un fucile, togliendole la vita, e poi ha rivolto l'arma contro se stesso aprendo il fuoco nell'intento di suicidarsi, senza però riuscirci. L'uomo è stato trovato dai carabinieri in condizioni disperate e portato in elisoccorso all'Ospedale Maggiore di Bologna per una operazione d'urgenza. Nell'abitazione dei due, i carabinieri avevano trovato un biglietto in cui la coppia manifestava il desiderio di farla finita insieme.