Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo: dalla prossima settimana pioggia e temperature più basse

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Lucifero si calma, ma poi ritorna. Queste, in estrema sintesi, la previsioni meteo per la prossima settimana. Secondo i meteorologi, infatti, nei sette giorni a venire si assisterà ad un cambio di rotta dell'anticiclone africano e questo comporterà piovaschi, temporali e un abbassamento generale delle temperature, condizioni che a partire dal Nord Italia si sposteranno prima al Centro e poi al Sud. Dobbiamo dunque attenderci un fine settimana ancora contraddistinto dal caldo, anche se senza le temperature roventi registrate nelle scorse settimane. 

 

 

Un week-end di sole quasi ovunque, forse una mini ondata di caldo al Sud (la Protezione Civile regionale siciliana ha diffuso un bollettino di allerta per rischio incendi e ondata di calore per domani, livelli di allerta massima in provincia di Agrigento e Palermo, media nelle altre province) ma in generale non nei valori estremi che hanno terrorizzato più di un villeggiante. E già da domenica, nel pomeriggio, una circolazione depressionaria proveniente dal Nord Italia condurrà ad un peggioramento climatico ricco di rovesci e temporali, prima sui massicci alpini e in seguito nell'Italia centrale, specialmente nella zona del medio adriatico: da attendersi un clima instabile e temperature più fresche in Toscana, Umbria e Marche.

 

 

 

Questa condizione tenderà a perdurare spostandosi man mano verso Sud: intanto da martedì sono attesi peggioramenti per tutto il versante il medio Adriatico: la parola d'ordine sarà una alta instabilità. E questo si propagherà anche verso Campania, Molise, Puglia settentrionale, nelle zone interne di Abruzzo, Campania e sui rilievi calabresi ed etnei.  Nel weekend, un ritorno del caldo: la tendenza per il prossimo finesettimana infatti vede una nuova parziale rimonta di "Lucifero", ormai così viene chiamato l'anticiclone africano, che dal mediterraneo occidentale si sposterà di nuovo sul Belpaese determinando un clima più caldo e stabile, da Nord a Sud.