Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I favolosi anni Novanta, il ritorno: dalle notti magiche alla salopette e i jeans a vita alta

Esplora:

  • a
  • a
  • a

I favolosi anni Novanta hanno rappresentato un momento che è tornato di moda in questi ultimi anni, facendo la felicità di quella generazione cresciuta proprio in quel periodo storico. Tutto è iniziato dal Mondiale di Italia '90, quello delle Notti magiche e di Un'estate italiana cantata da Edoardo Bennato e Gianna Nannini. Notti magiche rivissute per certi versi durante l'Europeo appena conquistato dalla Nazionale di Roberto Mancini. Ora però sono tanti soprattutto gli agganci con la moda e il look di quegli anni: una di queste è rappresentata dalle salopette, ovvero le tute tanto comode e pratiche che oggi vengono utilizzate da moltissime star, tornando così a occupare un posto di rilievo.

 


Quando si parla di 1990 non si può non citare i jeans strappati e la moda delle All Stars, un look ripreso niente meno che da Kurt Cobain il quale si esibiva, assieme al gruppo musicale dei Nirvana, indossando questo stile particolare divenuto iconico. Non va dimenticato nemmeno il look sportivo, caratterizzato da felpe e pantaloni da ginnastica, che oggi è tornato a essere parte integrante dello stile di molte persone, specialmente se si parla di capi d’abbigliamento comodi e pratici da indossare. Sono, infatti, tornati alla ribalta indumenti dello sportswear, come nel caso delle felpe del marchio Fila, che rispecchiano perfettamente lo stile casual degli anni Novanta e la volontà di sentirsi liberi. I jeans a vita alta come i protagonisti di Beverly Hills, con tanto di camicia a quadri in flanella, rappresentano un altro look che in molti stanno rispolverando e che intendono rilanciare nel corso dei prossimi anni.

 

 

Tra gli accessori tornati di moda, troviamo le mollette e le forcine per capelli, che consentono di realizzare pettinature originali e ordinate, così come gli occhiali con le lenti colorate che riescono a dare un tocco vintage e retrò a chi vuole osare. Tra le star cult di quel periodo infine Will Smith, protagonista de Il Principe di Bel Air, e Kate Moss, antitesi delle top model che avevano segnato l'inizio della decade, che esaltava tratti androgini e silhouette (molto) asciutte.