Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incendi: Castelporziano, attentato piromane alla residenza presidenziale. Evitato un potenziale disastro

  • a
  • a
  • a

Questa mattina, poco dopo le 6, ignoti piromani hanno gettato degli inneschi accesi oltre il muro di cinta su via Pratica di Mare della tenuta presidenziale di Castelporziano, residenza estiva del capo dello Stato. Alcuni alberi e una piccola porzione di macchia mediterranea e arbusti hanno subito preso fuoco. Per fortuna, alcuni cittadini si sono accorti delle fiamme e hanno subito avvisato i vigili del fuoco, del distaccamento di Pomezia, che sono prontamente intervenuti spegnendo l'incendio sul nascere. Sul posto sono accorse anche le squadre dei carabinieri forestali e dei vigili del fuoco, in forza nella tenuta presidenziale.

 

 

 

 

I danni sono stati fortunatamente limitati a una ventina di metri quadri di terreno bruciato. Il Presidente Mattarella, in una nota, ha ribadito la sua condanna per atti di criminalità che colpiscono la comunità civile e ha ringraziato i cittadini che hanno segnalato l’incendio e le squadre di soccorso dei vigili del fuoco: grazie al loro intervento tempestivo sono state evitate gravissime conseguenze. Sulla vicenda stanno già indagando le forze dell’ordine, allertate subito dopo l’intervento dei Vigili del fuoco.

 

 

 

 

 

La Tenuta Presidenziale di Castelporziano dista circa 25 Km dal centro di Roma e si estende su una superficie di quasi 6000 ettari comprendendo alcune storiche tenute di caccia quali Trafusa, Trafusina, Riserve Nuove e Capocotta. Riserva naturale dello Stato dal 1999, luogo di memorie storiche che dalle villle romane passa al Papato fino alla famiglia Savoia, per poi diventare una delle residenze della presidenza della Repubblica, vanta diverse zone archeologiche e un ecosistema che unisce pinete, sughereti, dune sabbiose su 3 chilometri di litorale, la presenza di una fauna selvatica di cinghiali, caprioli, picchi e barbagianni. La tenuta si estende ormai dalla periferia della città fino al litorale romano, comprendendo 3 Km di spiaggia ancora incontaminata.