Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incendi, ecco le zone a rischio. Termometro fino a 45 gradi, Curcio: "Serve massima collaborazione"

  • a
  • a
  • a

L'Italia sta per essere invasa da una nuova ondata di caldo rovente, con temperature estreme che arriverranno addirittura a 45 gradi fra martedì e mercoledì, specialmente nelle zone interne di Sicilia e Sardegna. Massima l'allerta della Protezione Civile, che da tutta l'estate sta fronteggiando una anomala furia degli elementi, fra le alluvioni al Nord e i continui incendi in Sardegna, Sicilia e Calabria. "Il nostro Paese nei prossimi giorni sarà interessato da temperature molto elevate, condizione che faciliterà la propagazione di incendi boschivi su tutto il territorio. A partire da oggi, domenica 8 agosto, le temperature subiranno un aumento su tutto il Centro-Sud, raggiungendo valori elevati nelle giornate di martedì e mercoledì, 10 e 11 agosto. In queste due giornate le località interne della Sicilia e della Sardegna registreranno valori prossimi ai 45°C". Lo si legge in una nota del Dipartimento della Protezione civile.

 

 

 

E su questo caldo quasi apocalittico, con i suoi conseguenti rischi, sono arrivate anche l'analisi e l'esortazione del capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio: "Sul fronte della lotta agli incendi boschivi abbiamo alle spalle giornate impegnative e drammatiche - ha detto - e le temperature che ci attendiamo nei prossimi giorni ci impongono la massima attenzione". Non si contano più, ormai, i roghi scoppiati in tutta Italia, alcuni dei quali sono ancora attivi, come in Calabria. E come si è appreso nei giorni scorsi, certi incendi nelle regioni del Centro-Sud sono stati causati intenzionalmente dalla follia dei piromani. 

 

 

 

 

"Il Dipartimento della Protezione Civile, insieme a tutto il Servizio Nazionale e la flotta di Stato - ha proseguito Curcio - sono al lavoro senza sosta per contenere i roghi che stanno interessando il Centro-Sud. Squadre a terra e canadair sono, anche oggi, fortemente impegnati in Calabria, regione dove purtroppo nei giorni scorsi abbiamo registrato due vittime. Non faremo mancare il nostro supporto alle regioni maggiormente colpite da questi eventi e come sempre chiediamo ai cittadini la massima collaborazione e cautela. È fondamentale evitare ogni comportamento che possa generare incendi e segnalare tempestivamente anche roghi di piccola entità", ha concluso.