Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scarafaggi e insetti nel sushi, 5 quintali di pesce sequestrato: 25.000 euro buttati via. Ecco dove

Esplora:

  • a
  • a
  • a

E pensare che il sushi rappresenta probabilmente il prodotto più ricercato, tra i più costosi nel panorama del cibo consumato nei ristoranti. Ecco perché la storia che arriva dalla Calabria ha provocato inevitabilmente uno scandalo. I carabinieri del Nas di Reggio Calabria hanno eseguito infatti un’ispezione all’interno di un ristorante etnico situato in centro e hanno fatto una scoperta raccapricciante, soprattutto pensando ai clienti che vanno lì a mangiare sushi, non sapendo esattamente cosa si ritrovano nel piatto.

 

 

L’ispezione si è infatti conclusa con una denuncia del titolare del locale e un sequestro di oltre 500 chili (5 quintali) di pesce destinato alla preparazione del sushi. All’interno delle celle frigorifere, i militari hanno fatto ritrovamenti scabrosi: tra l’altro già le celle erano in pessime condizioni e non idonee alla conservazione del cibo, ma il peggio è venuto subito dopo. Sono infatti stati trovati centinaia di chili di salmone congelato ma venduto per fresco, mentre nelle cucine altri tipi di pesce e carne erano privi di tracciabilità, infestati da scarafaggi e altri insetti, nonché sporco pregresso di diversi mesi.

 

 

A supporto dei carabinieri è intervenuto anche il personale dell’Asl e ne è risultata una richiesta di sospensione immediata dell’attività, nonché una denuncia del titolare alla Procura della Repubblica di Reggio Calabria per cattiva conservazione di alimenti. Sono inoltre scattate sanzioni per oltre 4.000 euro, mentre il valore degli alimenti sequestrati era di circa 25.000 euro. Insomma, prima di andare a pagare profumatamente determinati ristoranti per cene ritenute di alto livello, occorre sempre accertarsi la conservazione del cibo che poi si va a mangiare.