Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi, lacrime con Serena Autieri e Marzullo: dai genitori morti al tumore. "E' stata dura"

  • a
  • a
  • a

Un Vittorio Sgarbi inedito quello che si è visto nel corso della puntata di Dedicato, su Rai1, andata in onda venerdì 6 agosto con la conduzione come al solito di Serena Autieri. Il critico d'arte infatti si è commosso e si è lasciato andare a uno sfogo in lacrime. "Ho affrontato la malattia. Mi commuovo per i miei genitori che non ci sono più", ha dichiarato durante l'appuntamento con il salotto estivo di Rai1 in onda la mattina.

 

 

Insomma, Sgarbi ha spaziato su tanti temi, dal suo amore per l'arte e la letteratura, fino appunto alla recente battaglia vinta contro il cancro. Gigi Marzullo, co-conduttore della trasmissione, ha chiesto appunto a Sgarbi se avesse avuto paura nel momento della diagnosi. Lui ha risposto così: "Non ho avuto mai paura, ma ho affrontato la malattia con determinazione. E' stata dura ma si può guarire", ha detto. Poi Serena Autieri gli ha chiesto cosa lo emozionasse.

 

 

E qui Vittorio si è lasciato andare: "Mi commuovono i buoni sentimenti - ha dichiarato -, i miei genitori che non ci sono più, l'amore puro. Le cose che emozionano tutti. Ed è qui che scende anche qualche lacrima, inattesa per un personaggio come lui e forse pure per questo ancor più toccanti. Una volta terminata la puntata, la conduttrice Serena Autieri ha strappato una promessa al critico: "Volevo che uscisse un'immagine inedita di Sgarbi. Torna ospite anche la prossima settimana", ha affermato. E così sarà, per uno Sgarbi che ha parlato di tutto, fino ad aprirsi sulla battaglia più difficile, quella contro il tumore