Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Valentino Rossi, le reazioni all'addio da Marquez a Materazzi a Jovanotti

  • a
  • a
  • a

Sul web è tutto un fiorire di messaggi d'affetto per Valentino Rossi, che poche ore fa ha annunciato il proprio ritiro dal motociclismo a fine stagione. La notizia ha scatenato un'ondata di commozione fra i suoi fan e molti vip e amici di Vale hanno affidato alle proprie pagine personali una riflessione nostalgica, o di ringraziamento, per il pluri-iridato e leggendario campione MotoGP.  Uno di loro è Marco Materazzi, ex stella del football interista e campione del mondo 2006 con l'Italia. "Per me sarai sempre sul gradino più alto del podio // Grazie di tutto idolo" ha commentato Matrix, che con The Doctor condivide anche la fede nerazzurra.

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Marco Materazzi (@marcomaterazzi)

 

 

E proprio in virtù dell'amore calcistico, la pagina ufficiale dell'Inter ha omaggiato The Doctor con una foto molto evocativa: siamo negli anni '90, e un giovanissimo Valentino Rossi, stringendone entusiasta la maglia, è di fianco al suo idolo Ronaldo. 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Inter (@inter)

 

 

Anche Jovanotti ha scritto un pensiero sull'addio di Vale dal motociclismo: "Oggi @valeyellow46 ha annunciato ufficialmente che a fine stagione smetterà di correre in MotoGP. Da pilota in pista è stato il più grande di tutti i tempi, il più forte di sempre, e ci ha fatto emozionare come pochissimi campioni nella storia di tutti gli sport. Ora comincia il nuovo viaggio e farà grandi cose, perché il ragazzo è “magico”, vedrete. E’ stato fantastico, il più grande di sempre, il numero...46! GRAZIE DOCTOR ROSSI" è il post su instagram del cantante. Il post di Jova è stato commentato anche da Levante: "che mito indiscusso!" ha scritto la cantante.

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da lorenzojova (@lorenzojova)

 

Ovvie reazioni anche nel mondo del motociclismo, fra cui quella di Marc Màrquez, suo storico rivale nella fase finale della carriera. “Giornata storica eccezionale. Pensavo facesse un anno in più. Ha fatto una carriera con risultati incredibili, da leggenda" ha detto il motociclista spagnolo. "Penso che abbia portato tanto in pista e abbia dato tanto al motociclismo. Ci ha insegnato tanto. Il rapporto personale? Abbiamo preso strade diverse. Rossi non è solo andato forte in pista, ha fatto un passo in più, ha portato tanta gente al motociclismo e penso che il carisma che ha è una cosa naturale. Tutto questo da fuori si vede”.