Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Green Pass, obbligo per studenti universitari e professori. Quarantena per i vaccinati scende a sette giorni: le anticipazioni del decreto

  • a
  • a
  • a

Si è conclusa dopo le 13 la riunione della cabina di regia convocata dal premier Mario Draghi in vista del decreto sul green pass che sarà all'esame del consiglio dei ministri a partire dalle ore 16.30. Ecco alcune anticipazioni sul decreto che dovrebbe essere licenziato in giornata. Da quanto si apprende, il green pass sarà obbligatorio sui trasporti extraregionali dall'1 settembre: la certificazione dovrebbe essere richiesta per i treni a lunga percorrenza (alta velocità, Intercity, con un aumento dei posti disponibili per gli utenti (la capienza sale all’80%) e per i traghetti extraregionali, e non per quelli che viaggiano all’interno della stessa Regione.

 

Al tempo stesso si va verso l'obbligo per insegnanti e personale della scuola mentre la certificazione non dovrebbe essere richiesta agli studenti più giovani. Una riflessione è però ancora in corso sulla fascia dai 16 ai 18 anni. La scuola dovrebbe ripartire tutta in presenza, mentre è quasi certo l'obbligo per gli studenti universitari. Nessun obbligo di green pass se ristoranti e bar di alberghi e strutture ricettive sono esclusivamente a disposizione dei clienti, mentre la certificazione sarà richiesta se la ristorazione è disponibile anche al pubblico esterno. La quarantena per i vaccinati dovrebbe scendere a sette giorni, mentre saranno previsti prezzi calmierati per i tamponi perché renderli gratuiti, è il ragionamento, rischierebbe di essere disincentivante rispetto alla campagna vaccinale. Sarebbe questo l’orientamento, a quanto si apprende da fonti di governo, della cabina di regia riunita stamattina a palazzo Chigi. Dalle 14.30 è iniziato il confronto tra governo e regioni.