Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maltempo, Lombardia: esondazione nel lago di Como

  • a
  • a
  • a

Il maltempo continua a perseguitare la Lombardia. Dopo i nubifragi e le frane delle scorse settimane, questa notte, a seguito di abbondanti piogge, il lago di Como è esondato invadendo il lungolago, Piazza Cavour e le strade cittadine. Il traffico è stato  deviato sulle strade interne. In clima ora si è rasserenato, ma il livello è destinato a salire ancora perché l’ingresso delle acque è superiore al deflusso. Insieme all’acqua arrivano anche molti detriti, come già avvenuto la scorsa settimana . Questa mattina il livello del Lario era di 134 centimetri: nelle ultime sei ore è cresciuto di quasi 20 centimetri. 

 

 

 

Problemi anche a Lecco, con alcuni campeggiatori evacuati in via preventiva: "Stanotte abbiamo assistito a un’altra ondata di maltempo che ha colpito l’area del lecchese provocando anche qui evacuazioni preventive di campeggiatori e la zona di Como è stata interessata da eventi di intensa pioggia con conseguenti alluvioni". Lo ha detto il capo dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, nel corso di un’audizione in Commissione Ambiente alla Camera. "Sono centinaia le potenziali frane che si possono attivare e che sono anche mappate" ha aggiunto. 

 

 

 

 

L'Italia è divisa in due: maltempo al Nord, rischio incendi al Sud. "Le alluvioni e le piogge intense che si sono verificate nel Nord Italia, e gli incendi sono fenomeni che stanno sancendo una spaccatura del Paese sostanzialmente in due. Ieri e anche oggi stiamo assistendo ad una serie di incendi importanti in Sicilia. Nella notte invece abbiamo assistito ad un’altra ondata di maltempo che ha colpito in particolare l’area" del Lecchese "così come anche la zona di Como è stata particolarmente interessata da eventi di intensa pioggia e conseguenti alluvioni" ha concluso Curcio.