Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Attacco hacker, Regione Lazio ancora sotto attacco. Zingaretti: "Per ora nessuna richiesta di riscatto"

  • a
  • a
  • a

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è tornato a parlare sulla situazione dopo l'attacco hacker al sistema informatico. "Questa notte ci sono stati tantissimi attacchi - ha ribadito Zingaretti, ospite di Agorà estate su Rai3 -. E purtroppo sta ancora continuando".

 

 

"La campagna vaccinale nel Lazio - ha poi assicurato il governatore - non è bloccata. Anzi faccio appello a tutti i cittadini che hanno la prenotazione di recarsi nei centri vaccinali. E' sospesa la prenotazione fino a nuovo ordine ma presto riattiveremo anche questa. Si sta lavorando giorno e notte - ha aggiunto -, confidiamo nei prossimi giorni di riaprire il portale delle prenotazioni"

 

 

ZIngaretti ha quindi proseguito: "Al momento non c’è stata avanzata nessuna richiesta di riscatto, il tema si è posto perché l’obiettivo di questi attacchi cyber in tutto il mondo è quello del riscatto: allo stato attuale non c’è stata nessuna richiesta di riscatto. Noi parliamo di un’Italia in ritardo nel digitale, in realtà - ha sottolineato - quello che sta emergendo è che dobbiamo correre sulla cybersecurity perché una parte d’Italia è già nella dimensione digitale, forse grazie anche al Covid". E poi ancora sulla campagna vaccinale: "Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto nel contenimento alla pandemia, già al 70% della popolazione adulta vaccinata - ha detto -. Ora uniamoci e continuiamo così, perché la migliore risposta a quale sia il motivo di questi criminali che tentano di fermarci è dare il buon esempio e non fermarci. Lunedì 2 il consiglio regionale all’unanimità ha deciso di andare avanti nella sua sessione, così faremo sui vaccini e su tutti i servizi. La migliore risposta a questi criminali è andare avanti".