Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jacobs e Tamberi, doppio inno a Tokyo: la premiazione

  • a
  • a
  • a

Doppio inno italiano allo stadio di Tokyo. "Fratelli d'Italia" è suonato due volte per Marcell Jacobs, oro nei 100 metri, e Gianmarco Tamberi, oro nel salto in alto.

 

 

"Il record del mondo? Adesso sarà il mio allenatore a capire come gestire le prossime gare e gli impegni, intanto mi godo questa vittoria", ha dichiarato ancora Jacobs. Ancora nell’analizzare la sua impresa, l’atleta azzurro sottolinea il grande lavoro fatto con il suo team. "La medaglia è di tutti, della mia famiglia e di chi ha sempre creduto in me anche nelle difficoltà. Un percorso fantastico anche con la mia mental coach, già nell’indoor il mio approccio alle gare era cambiato. È stato tutto fantastico, in finale ero concentrato e senza nulla da perdere. Volevo solo divertirmi e così è successo" ha detto ancora Jacobs. "Essere qui e sentire l’inno è qualcosa di magnifico, sto realizzando soltanto adesso" ha concluso lo sprinter.

 

 

Un decimo giorno di Olimpiadi a Tokyo ricco di altre emozioni.  Dopo le gioie dell’atletica, un'altra medaglia arriva dalla finale del corpo libero di ginnastica artistica. Vanessa Ferrari, infatti, ha vinto uno storico argento. L'Italia tocca così quota 29 medaglie e supera il suo bottino complessivo di Rio 2016 e di Londra 2012 (28 in entrambi i casi): la medaglia di Ferrari, infatti, è la ventottesima azzurra, ma siamo già certi della ventinovesima - un oro o un argento - che arriverà domani dalla vela, nel Nacra-17. Il medagliere azzurro a oggi conta 4 ori, 9 argenti e 15 bronzi. Continua, intanto, la festa per Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi: nella notte giapponese, al Villaggio olimpico, gli atleti azzurri hanno aspettato il loro arrivo per festeggiare i due storici ori conquistati nei 100 metri e nel salto in alto. Oggi c'è stata la cerimonia di premiazione.