Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sicurezza, prevenzione e salute dei lavoratori ai tempi del Covid: presentazione al San Raffaele

  • a
  • a
  • a

Sicurezza, prevenzione, salute. Strumenti di lavoro per gli Enti Locali”. Questo il titolo della pubblicazione a cura di Giuseppe Anelli e Massimo Liberali che sarà presentato venerdì 30 luglio nella sala conferenze del San Raffaele a Roma. Si tratta quindi di un approfondimento sul tema della sicurezza, la prevenzione e la salute dei lavoratori nell’epoca dell’emergenza Covid 19, un sistema complesso che ha un riferimento normativo cardine nel Decreto legislativo 81 del 2008. L’introduzione retrospettiva sulla sicurezza sul lavoro nell’epoca dell’emergenza Sars Cov2 della professoressa Marta Branca, Dg della Asl Roma 3, è un utile strumento rivolto principalmente ai datori di lavoro per applicare il decreto in questione. Il libro, edito dalla Camera Arbitrale della Sussidiarietà Territoriale in collaborazione con la Fondazione Sapientia Mundi, fa appunto un excursus storico della normativa italiana in tema di sicurezza e salute sul lavoro, arrivando ai giorni nostri. 

 

 

“A luce di quanto accaduto a causa della pandemia, bisognerà certamente pensare a un aggiornamento della normativa e bisognerà farlo ascoltando maggiormente i fruitori. Spesso parliamo di medicina del lavoro in maniera oggettiva e non soggettiva. La soggettività - ha spiegato Giuseppe Anelli, presidente della fondazione Sapientia Mundi - porta una maggiore capacità dell’utente di poter predisporre le norme di sicurezza. All’inizio della pandemia ha pesato la mancanza di conoscenza che ha determinato incapacità di agire e una mancata tempestività nell’affrontare una situazione patologica assimilabile ad altre patologie preesistenti. Di qui anche ritardi sia sul fronte terapeutico che sul fronte della gestione dell’operatività lavorativa”. “Il personale è la risorsa più importante che permette agli Enti di svolgere il proprio operato con efficacia ed efficienza. Proprio le risorse umane, indipendentemente dal contratto che le incardinano all’interno delle Aziende, devono essere poste in condizioni di sicurezza durante lo svolgimento del proprio operato - ha affermato Marta Branca, direttore generale della Asl Roma 3 -. L’umanizzazione delle cure concerne un approccio multidisciplinare, ovvero sia l’aspetto psicologico sia quello propriamente biologico, in grado di rispettare la dignità della persona. Questo libro vuole fornire un’ampia panoramica di scenari specialmente in materia di salute”.

 

 

Alla presentazione interverranno: Massimo Fini, Direttore scientifico dell’Irccs San Raffaele Roma; Marta Branca, Dg dell’Asl Roma3; Giuseppe Anelli, presidente della Fondazione Sapientia Mundi e Amalia Allocca, Direttrice Medico aziendale del Gruppo San Raffaele; Mauro Mazzoni, vicepresidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma. L’evento del 30 luglio è realizzato con il contributo non condizionante di Aurora Biofarma, azienda farmaceutica italiana, attiva dal 2010 con tre linee farmaceutiche, di cui una veterinaria.