Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lancia Delta Evo, il ritorno su strada grazie a Biasion: costerà tra i 250 e i 300 mila euro

  • a
  • a
  • a

Un mito torna d'attualità e... realtà. La Lancia Delta Evo con livrea Martini Racing torna in produzione. Saranno realizzate otto auto e ognuna sarà un autentico must, un tuffo nel passato e nella gloria dell'auto sport per una macchina che - vincendo i mondiali rally nel 1988, 1989 e 1991 - ha segnato un'epoca. Ora torna di moda e d'attualità grazie a chi la rese immortale, quel Miki Biasion che la guidò portandola al titolo iridato. Proprio l'ex campione del mondo è alla base di questo progetto: "Era un sogno, è diventato realtà. Sono più emozionato ora di quando correvo". Si perché il Deltone torna sul mercato e su strada.

 

 

Il centro di restauro per Lancia Delta, l’Italia Motor Sport di Miki Biasion, produrrà otto esemplari di questa Delta Evo Martini Racing. Ciascuno dei quali sarà certificato, oltre che dal pilota, anche dalla Martini. Per averne una serviranno tra i 250 e i 300 mila euro. Ciascuna delle Delta Integrale Evo che vengono impiegate come base di partenza viene rimessa a nudo: la scocca subisce un processo di restauro totale per poi essere rinforzata; inoltre vengono aggiunti speciali “fazzoletti” di rinforzo. Tra i lamierati della scocca, poi, viene iniettata una speciale schiuma per l’insonorizzazione e la tenuta termica della scocca.  "Quello che voglio realizzare”, entra nel dettaglio Miki Biasion, “è una Delta in grado di essere comoda quando si procede nella sua modalità standard – 220 CV – ma anche capace di diventare una vera auto da corsa non appena si preme il ‘pulsantino’ che abbiamo messo sulla plancia”. Infatti, grazie al suo azionamento, la Delta by Biasion diventa un animale da rally da 340 CV. Partner del progetto è Sparco che realizzerà i sedili e altri particolari.

 

 

Pare che gli ingredienti giusti siano stati messi al servizio della “Migliore Delta di sempre”, dice sorridendo Miki Biasion. E gli elementi perché questo modello possa far parte di una collezione ideale ci sono tutti: dagli specchietti retrovisori del Gruppo A (“Come quelli che utilizzai in una delle mie vittorie preferite, quella del Safari Rally 1988”, ricorda Biasion) alla livrea Martini Racing “ufficiale”, vale a dire benedetta (e sottoscritta) dalla Martini stessa. Per vederla dal vivo occorrerà aspettare il prossimo Salone di Padova, dal 21 al 24 ottobre.