Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paola Egonu portabandiera alle Olimpiadi. Famiglia, fidanzata e successi, chi è la fuoriclasse italiana

La pallavolista è la migliore giocatrice al mondo: "Deve interessare se gioco bene, non con chi dormo"

  • a
  • a
  • a

Paola Egonu sfilerà con la bandiera olimpica nella cerimonia di apertura di Tokyo 2020. La pallavolista della nazionale italiana, su indicazione del Coni, è stata scelta, assieme ad alcuni atleti di altri Paesi, come portabandiera del vessillo a cinque cerchi nell'inaugurazione dei Giochi giapponesi in programma allo Stadio Olimpico venerdì 23 luglio. "Sono molto onorata per l'incarico che mi è stato dato a far parte del Cio per portare la bandiera olimpica. Sono emozionata, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta" ha dichiarato la pallavolista azzurra dopo essere venuta a conoscenza del ruolo che ricoprirà nella cerimonia che darà il via alle Olimpiadi.

 

 

Nata a Cittadella, Paola ha 22 anni. I suoi genitori sono nazionalità nigeriana. Il padre Ambrose, prima di emigrare in Italia, faceva il camionista a Lagos, mentre la madre Eunice era infermiera a Benin City e ha due fratelli, Angela ed Andrea. Diplomata in ragioneria, studia Giurisprudenza. Egonu in questo momento è la pallavolista più forte del mondo, un autentico fuoriclasse destinato a segnare un'epoca (salta all'altezza record di 3,44 metri). Ha giocato con Novara e Conegliano vincendo tutto a livello di club: Scudetto, Coppa Italia (quattro volte), Supercoppa Italiana (tre), Champions League (due) e Mondiale. Adesso va a caccia della grande affermazione con la sua Nazionale (era già a Rio a 17 anni, mentre nella semifinale del Mondiale 2018 mise a segno 45 punti). E per farcela ha scelto di rimanere a giocare in Italia dicendo no alla offerta mostruosa che gli aveva fatto recapitare il club turco del Fenerbhace pronto a spendere un milione di euro per il suo cartellino.

 

 

Nel novembre 2018, in un'intervista al quotidiano Corriere della Sera, riveò di essere fidanzata con una ragazza, che ebbe un ruolo importante nel farle metabolizzare la cocente sconfitta al campionato mondiale 2018. La ragazza in questione si rivelerà poi essere la pallavolista Katarzyna Skorupa. Da poco ha poi aggiunto: "Non mi sono messa nessun etichetta addosso, è una cosa che hanno fatto gli altri. E ci tengo a precisare che non vorrei nessun tipo di etichetta. Le persone cambiano e non sai mai cosa può succederti nella vita". E ancora in un'altra intervista: "Ho ammesso di amare una donna e tutti a dire la Egonu è lesbica. No, non funziona così. Mi ero innamorata di una collega, ma non significa che non potrei innamorami di un ragazzo, o di un’altra donna. Non ho niente da nascondere però di base sono fatti miei. Quello che deve interessare è se gioco bene a volley, non con chi dormo". Egonu è un personaggio a tutto tondo: lo scorso anno ha doppiato la voce del personaggio Sognaluna, nel film d'animazione Soul, prodotto da Disney e Pixar e ha sfilato come modella per Armani.