Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, le previsioni di domenica 18 luglio: maltempo e temporali. Allerta gialla in dieci regioni

  • a
  • a
  • a

Sarà una domenica di maltempo quella del 18 luglio, soprattutto nell'Italia centrale e meridionale. Previsti temporali su Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata, in estensione a Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. La protezione civile ha disposto l'allerta gialla in tutte le regioni meridionali, nonché nelle Marche, in Umbria e su parte della Romagna.

 

Le previsioni al Nord vedono residui deboli fenomeni al mattino sulla romagna e nel pomeriggio sui rilievi alpini di Trentino-Alto Adige e del Veneto nonchè su quelli appenninici. Prevalenza di schiarite sulle altre aree salvo un parziale aumento della copertura nuvolosa medio alta. Al Centro e in Sardegna: diffusa instabilità fino a sera su Marche ed Abruzzo con molte nubi associate a rovesci e temporali. I fenomeni si estenderanno parzialmente ai rilievi toscani, Lazio centro meridionale ed aree limitrofe dell’Umbria. Cielo poco nuvoloso sulle restanti aree. Nel corso della serata ampi rasserenamenti salvo una maggiore persistenza di nubi sui rilievi appenninici di Marche e Abruzzo. Al Sud e in Sicilia cielo in prevalenza molto nuvoloso con fenomeni su tutte le regioni, meno probabili sulla Sicilia centro meridionale, ed in prevalenza temporaleschi.

 

Attenuazione delle precipitazioni con ampie schiarite a partire dal tardo pomeriggio ad eccezione dei settori costieri pugliesi e tirrenici di Calabria e Sicilia ancora interessati da locali rovesci e temporali anche a termine giornata. Temperature minime in calo su Puglia centro settentrionale, stazionarie sul restante meridione ed in aumento sul resto del Paese. Massime in diminuzione su Salento, Calabria e Sicilia ed in prevalenza in aumento sulle restanti aree. Venti: deboli variabili al nord con locali rinforzi sul Triveneto; moderati nord orientali sulle regioni centrali peninsulari; moderati nord occidentali sul resto del Paese. Mari: molto mossi stretto di Sicilia, canale di Sardegna e Tirreno centro meridionale; da poco mossi a mossi gli altri mari.