Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, indice Rt in Italia sale a 0.91 il 16 luglio. Una settimana fa era a 0.66

  • a
  • a
  • a

Covid, l'indice Rt in Italia sale a 0.91 rispetto allo 0.66 di una settimana fa. E' quanto emerge dalla cabina di regia per il monitoraggio dell'epidemia in Italia. Il dato di oggi, venerdì 16 luglio, evidenzia in pratica un aumento del 30 per cento in soli sette giorni.

 

Una previsione che era stata in qualche modo anticipato dalla ripresa dei contagi riscontrata negli ultimi giorni, arrivati ieri a quota 2.455 a fronte di poco più di 190 mila tamponi. Gli esperti, inoltre, attendono ancora gli effetti di Euro 2020, quando - soprattutto per la semifinale tra Italia e Spagna e poi ancor più per la finale con l'Inghilterra - migliaia di persone si sono riversate in strade e piazze per vedere le partite. L'aumento dell'indice Rt potrebbe provocare nuove restrizioni e la fine della zona bianca in alcune regioni, soprattutto laddove questo indice dovesse registrare punte preoccupanti, abbinate a contagi in ripresa. Il tutto anche a fronte della diffusione della variante Delta, che sta pian piano diventando dominante anche in Italia: attualmente è già protagonista di quasi un contagio su due. 

 

Aumenta anche l’incidenza settimanale a livello nazionale (14 per 100 mila abitanti nel periodo tra il 5 e l'11 luglio rispetto ai  9 ogni 100 mila abitanti di quello tra il 28 giugno e il 4 luglio). L’incidenza è ancora sotto il valore di 50 per 100.000 abitanti ogni 7 giorni in tutto il territorio. "È prioritario raggiungere una elevata copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione in tutti gli eleggibili, con particolare riguardo alle persone a rischio di malattia grave, nonché per ridurre la circolazione virale e l’eventuale recrudescenza di casi sintomatici sostenuta da varianti emergenti con maggiore trasmissibilità", afferma una nota dell'Iss.