Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccini, "prove limitate su utilità". Caos terza dose, cosa dice l'Oms

Esplora:

E' necessaria la terza dose? Risponde l'Oms

  • a
  • a
  • a

Caos terza dose di vaccino contro il Covid-19. Secondo gli esperti, oggi non è necessaria. È questa l’opinione degli enti regolatori sanitari statunitensi Food and Drug Administration (Fda), l’Agenzia federale per gli alimenti e i medicinali, e Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), i Centri di controllo e prevenzione delle malattie, riportata in una nota congiunta, in risposta alla compagnia farmaceutica Pfizer.

 

 

 

Proprio la società, ’madre' del vaccino a tecnologia mRna Cominarty, aveva annunciato di voler chiedere l’autorizzazione all’uso d’emergenza, prevista per agosto, in chiave anti-varianti, per una terza dose di vaccino. "Gli americani che sono stati completamente vaccinati non hanno bisogno di un richiamo, attualmente", hanno precisato i due enti.

La stessa Organizzazione mondiale della sanità ha segnalato che, al momento, le prove sull’utilità di una terza dose del vaccino contro il Covid-19 sono "limitate". "Non sappiamo se saranno necessari richiami dei vaccini per mantenere la protezione contro il Covid-19 finché non verranno raccolti dati aggiuntivi", afferma l’Oms.

 

 

 

Ci sono "dati limitati disponibili su quanto a lungo duri la protezione delle dosi attuali e se una dose aggiuntiva possa essere vantaggiosa e per chi", aggiunge. In ogni caso, nel Vecchio continente, in un momento in cui la variante Delta spaventa e si susseguono gli appelli a non abbassare la guardia, il portavoce della Commissione Ue, Stefan de Keersmaecker, ha fatto sapere che il contratto con Pfizer da 1,8 miliardi di dosi è sufficiente a coprire anche eventuali richiami. "La Commissione valuta queste opzioni, è pronta ad affrontare queste sfide, seguendo le evidenze scientifiche date anche dall’Ema»" ha sottolineato. Sorvegliata speciale rimane quindi la variante Delta. Presto, in molti Paesi a cominciare dalla Francia, sarà predominante.