Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Prodotti in plastica monouso, da oggi scatta il divieto di vendita in tutta Europa: ecco quali sono

  • a
  • a
  • a

Non stupitevi se da oggi, sabato 3 luglio 2021, non troverete più in vendita piatti, posate, palloncini e altri prodotti in plastica: è infatti entrata in vigore la direttiva europea per contrastare l'abuso delle plastiche e, soprattutto, il loro scorretto smaltimento. In ogni Paese dell'Unione Europea molti prodotti a base di plastica (interamente o in parte) non potranno più essere immessi sul mercato; per altri, come gli attrezzi per la pesca, sarà richiesto di sottostare a nuove regole più vincolanti. Il principale obiettivo della direttiva è quello di ridurre i rifiuti marini, per l'80% costituiti dalla plastica.

 

 

Piuttosto corposo l'elenco fornito dalla Commissione Europea che prevede quali prodotti non potranno più essere in plastica: palloncini, aste per palloncini, contenitori per le bevande di vario tipo compresi i coperchi e mescolatori per bevande, posate, bastoncini cotonati, contenitori per cibo in polistirene, borse leggere, piatti, tamponi e assorbenti, cannucce, prodotti per il tabacco con filtri. La lista include prodotti per i quali sul mercato, secondo la commissione, esistono dei prodotti alternativi facilmente accessibili, per esempio realizzati interamente in carta. La prossima revisione della direttiva, prevista nel 2027, potrebbe includere nuove valutazioni sulla plastica biodegradabile.

 

 

I prodotti in plastica monouso destinati alla pesca invece non saranno vietati, ma dovranno comunque rispettare determinati obblighi. In particolare, sono state decise altre misure, come: obblighi di etichettatura; regimi di responsabilità estesa del produttore (principio "chi inquina paga"), campagne di sensibilizzazione, specifiche di progettazione. Il fine è di "limitarne l'uso, ridurne il consumo ed evitarne la dispersione nell'ambiente". Gli stati dell'Unione Europea, inoltre, sono tenuti a garantire che "determinati prodotti di plastica monouso immessi sul loro mercato rechino sul prodotto o sul suo imballaggio una marcatura per informare i consumatori della presenza di plastica nel prodotto e del metodo appropriato di smaltimento dei rifiuti evitando di disperderli nell'ambiente".