Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone "è viva, l'ho trovata. Ha anche una figlia". La rivelazione bomba dell'ex pm Angioni

  • a
  • a
  • a

Una rivelazione choc, una bomba. E' quella che fa deflagrare l'ex pm Maria Angioni sul caso di Denise Pipitone nel corso della diretta mattutina, oggi lunedì 14 giugno 2021, di Storie Italiane, su Rai1, svelando che Denise - ormai una donna - è viva ha anche una figlia. "L'ho trovata con l'aiuto di due persone. Vive in un contesto accogliente e sereno, internazionale. Ho mandato tutto all'avvocato Frazzita e alla Procura della Repubblica" ha spiegato in diretta televisiva. Angioni per anni si è occupata in passato del caso e ha ancora a cuore la vicenda della bambina scomparsa a Mazara Del Vallo 17 anni fa. Ha continuato a indagare anche senza incarico formale e ora ha portato nuovi elementi sul tavolo della Procura e del legale di Piera Maggio. "Ora indaghi chi deve" ha aggiunto spiegando che non c'è alcuna violazione del segreto istruttorio perché "è una mia ricostruzione".

 

 

"Grazie a due persone ho individuato una persona che potrebbe essere Denise e ho scoperto che ha una figlia" spiega Angioni, si tratta di un'ipotesi da verificare molto in fretta, sebbene sia certa di aver risolto il mistero. La donna che lei crede Denise sta bene ed è felice, ma non sa ancora nulla. "La situazione è difficilmente controllabile. Altro non posso dire, altrimenti farei un danno. Ora temo per la serenità del suo nucleo familiare dove adesso è inserita. Quella persona non sa di essere una bambina rapita e non lo sa il marito". Una svolta clamorosa di cui sarebbe a conoscenza anche la mamma di Denise, Piera Maggio, avvertita contestualmente ai nuovi elementi che Angioni ha portato all'avvocato Frazzita e alla Procura della Repubblica.

 

 

 

Poi un messaggio cifrato da parte di Angioni: "Se qualcuno vuole preservare il nucleo famigliare di Denise è meglio che vada a parlare. Io ho capito tutto e ho dato gli strumenti per capire tutto. Queste persone si dicono perchè dovrebbero rischiare trentanni di galera visto che sono tutte felici, dovrebbero andare da un avvocato bravo e raccontare le cose come stanno”. E ancora: “Denise va assolutamente cercata viva, è opportuno che qualcuna parlasse per evitare che sia lo stato a intervenire facendo inevitabilmente ferite, è opportuno recarsi dagli avvocati per sbrogliare questa vicenda”.