Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Sileri: "Con green pass giusto tornare a ballare in discoteca"

  • a
  • a
  • a

"Con il green pass è giusto poter tornare a ballare il discoteca". Lo ha detto il sottosegretario alla salute, Pierpaolo Sileri, ospite della puntata di oggi di Domenica In. Nel consueto spazio dedicato all'emergenza Covid e alla campagna vaccinale, l'esponente di governo ha spiegato come "a luglio ci sarà la svolta nella lotta contro il virus. Con i vaccini la popolazione deve sentirsi libera e lasciare alle spalle il terrore".

 

Sileri ha aggiunto che chi si è vaccinato non dovrà fare più il tampone e che il green pass sarà dato anche ha chi ha avuto il Covid ed è guarito, dal momento che gli anticorpi assicurano una buona copertura "almeno per i sei mesi seguenti all'infezione", ha spiegato il sottosegretario. "Il green pass deve darti accesso a una maggiore libertà, il prima possibile dovremo arrivare a un punto in cui potremo anche ballare se avremo il green pass. Non vedo quanto rischio ci sia nel poter far tornare i giovani alla normalità. In discoteca vai anche per socializzare, per comunicare. Quindi usiamo il green pass, magari riduciamo le persone. Se il numero di giovani vaccinati continua a salire, le chance che qualcuno non sia controllato, non abbia nè il vaccino nè il tampone e sia positivo, sono molto basse", ha aggiunto Sileri.

 

Ricordando come da domani, lunedì 7 giugno, sette regioni saranno in zona bianca, Sileri ha spiegato come "in zona bianca si potrà mangiare all’aperto senza limitazioni di posti, al chiuso massimo in 6. Speriamo che presto si possa togliere anche questa limitazione", ha aggiunto. In tema di viaggi, infine, ha evidenziato come "oggi il green pass è cartaceo poi ci sarà anche una app. In una famiglia non tutti ancora hanno fatto il vaccino, ritengo sia necessario garantire almeno due tamponi gratuiti a settimana alle famiglie per poter viaggiare".