Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jessica Springsteen, figlia del Boss, terza al Piazza di Siena. Adesso punta alle Olimpiadi

  • a
  • a
  • a

Jessica Springsteen, figlia del mitico Boss della musica, vola verso le imminenti Olimpiadi di Tokyo. La ventinovenne ha strappato il terzo posto nel Piazza di Siena, il concorso ippico romano - quest'anno riaperto al pubblico - anche denominato Rolex Gp Roma, alle spalle del vincitore, il tedesco David Will, e di un'altra amazzone americana, Laura Kraut.

 

 

La figlia di Springsteen e di Patti Scialfa, si è fatta ammirare per la sua grande classe e ora spera nei Giochi Olimpici per i quali è già nella short list dei tecnici Usa in attesa che tra fine giugno e inizio luglio venga sciolta la riserva: "C'è ancora da fare ma ho un cavallo incredibile", ha commentato alludendo al suo stallone Don Juan Van de Donkhoeve. Jessica, nata nel New Jersey, monta a cavallo dall'età di 4 anni, è una delle migliori saltatrici d'America e ha infilato diverse vittorie, l'ultima a Fieracavalli a Verona, lo scorso 8 novembre, ed è stata riserva per gli Stati Uniti alle Olimpiadi estive del 2012. Nel 2014 ha vinto l'American Gold Cup, due anni dopo ha vinto la sua prima gara di salto a cinque stelle del Grand Prix con il suo cavallo Cynar VA, ma non è entrata nella rosa dei candidati per la squadra equestre degli Stati Uniti per le Olimpiadi estive del 2016.

 

 

L'unica figlia femmina del Boss - la famiglia ha sangue campano in virtù di avi di Vico Equense - è fidanzata da tre anni con il cavaliere Lorenzo De Luca, originario di Lecce. Si sono conosciuti proprio grazie alla comune passione per i cavalli durante un concorso equestre. La coppia non manca di fare le vacanze in Italia, spesso in compagnia proprio di papà Bruce, tra Sardegna, Costiera Amalfitana e Lago di Como.