Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Burioni, l'allarme: "Vaccinare con una sola dose pessima idea, lascia spazio a varianti"

Il virologo Burioni

  • a
  • a
  • a

"Vaccinare con una sola dose è stata secondo me una pessima idea: ha lasciato spazio, come alcuni temevano, a varianti in grado di superare una immunità incompleta".

 

 

 

Lo scrive su Twitter il virologo Roberto Burioni, docente all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano condividendo il post dello scienziato Usa Eric Topol. Mostrando i grafici riportati dal ’Financial Times’, Topol evidenzia come la variante B.1.617.2 sia ora diventata dominante nel Regno Unito portando anche a un aumento di ricoveri. Perché "mentre il vaccino protegge da questa variante - scrive lo scienziato Usa - la prima dose ha solo un’efficacia del 30% circa". E  Burioni rilancia ribadendo la necessità di "due dosi due", chiosando con una citazione di Napoleone: "Andate piano, che ho fretta". 

Ieri c'era stato un altro tweet di Burioni, ma su un altro fronte. "L’origine del coronavirus da un errore di laboratorio è da dimostrare, ma deve essere esclusa da una rigorosa investigazione da parte di scienziati indipendenti e con la piena collaborazione della Cina. Omettere questa indagine potrebbe indirettamente causare un’altra pandemia", aveva sottolineato il virologo. 

 

 

Così invece sempre su Twitter il virologo Roberto Burioni riguardo le varianti in relazione all'efficacia dei vaccini. "Ci sono varianti in grado di sfuggire al vaccino? No. Ci sono evidenze attuali che possono farci immaginare che queste varianti possano emergere? No. Possono emergere? Sì. Dobbiamo stare all’erta? Sì. Dunque, cauto ottimismo, sequenziamo tutti i breaktrough (vaccinati infettati)", ha scritto  il docente all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano nel post sul proprio, seguitissimo, account social. 

Roberto Burioni, dall'inizio della pandemia, è uno degli esperti più seguiti sui social mentre e noto al pubblico televisivo per essere uno degli ospiti di Che Tempo che fa, la domenica su Rai3, dove nel programma di Fazio Fazio dà informazioni sulla pandemia.