Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Superenalotto, i 156 milioni vinti a Montappone con schedina da 2 euro: quanto si riprende lo Stato

  • a
  • a
  • a

Incredibile ma vero, con appena due euro ne vince 156 milioni. Dopo quasi un anno torna un Sei al Superenalotto. Il gioco ha reso milionaria Montappone (provincia di Fermo), paesino di 1600 anime nelle Marche, con un 6 da favola. La vincita è stata realizzata presso il punto di vendita Sisal Tabacchi Rivendita 3, in via Roma, 53. E' la prima vincita di prima categoria del 2021. Il Jackpot è stato centrato con una schedina da 2 euro.

 

 

E con questa diventano 125 le vincite realizzate con la sestina dalla nascita del gioco. Il 6 mancava dal 7 luglio 2020 quando è stato vinto a Sassari un Jackpot da oltre 59 milioni di euro. Martedì si ricomincia con un Jackpot di 31,3 milioni di euro. Il 6 al Superenalotto centrato a Montappone è la quarta vincita di sempre in Italia. Al primo posto il 6 centrato a Lodi il 13 agosto 2019 (209.160.441,54 euro); al secondo quello del 30 ottobre 2010 (177.729.043,16 euro) che fu diviso tra quote di una Bacheca dei Sistemi; al terzo il 6 ottenuto il 27 ottobre 2016 a Vibo Valentia (163.538.706,00 euro). Allo Stato rientrano 31 milioni.

 

 

E' l’effetto della “tassa sulla fortuna” - introdotta a gennaio 2012 e modificata con l’ultima legge di bilancio - che prevede un prelievo del 20%, calcolato sulla parte eccedente i 500 euro di vincita. Il regolamento del SuperEnalotto prevede inoltre che il vincitore del Jackpot - se ha giocato in una ricevitoria - può presentare entro 90 giorni il tagliando vincente ad uno degli Uffici Premi di Sisal (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. Se la giocata è stata effettuata online, si dovrà presentare la stampa della giocata vincente, un documento di identità valido ed il codice fiscale. Atti che sicuramente non verranno dimenticati dal (per ora) ignoto vincitore di Montappone.