Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino, Speranza: "Il 28 maggio ok dell'Ema a Pfizer su fascia d'età 12-15 anni"

  • a
  • a
  • a

Il ministro della salute, Roberto Speranza, ha annunciato il via libera da parte dell'Ema (l'agenzia europea del farmaco) per il vaccino Pfizer anche per gli adolescenti tra i 12  e i 15 anni di età.

 

Intervenendo durante il question time alla Camera, Speranza ha affermato: "Il nostro auspicio e le informazioni che abbiamo in possesso ci portano a ritenere che il 28 maggio l’Ema possa dare il via libera al vaccino Pfizer anche per la fascia d’età 12-15 anni. Questo è un fatto molto importante che ci permetterebbe di allargare la vaccinazione anche ad altre fasce d’età. La vaccinazione per i più giovani è altamente strategica e noi la riteniamo essenziale in vista della ripresa del prossimo anno scolastico". L’esponente dell’esecutivo è intervenuto, durante il question time alla Camera, rispondendo ad un’interrogazione sulle iniziative in relazione alla vaccinazione dei minori contro il virus Covid del deputato Provenza (M5S). Speranza ha, poi, proseguito: "Ad oggi un terzo degli italiani ha avuto la prima dose somministrata e questo è un dato positivo e incoraggiante. Abbiamo circa 20 milioni di dosi a disposizione nel nostro Paese a giugno e questo ci consente di estendere le vaccinazioni anche ad altre generazioni", ha concluso il ministro della salute.

 

A fargli eco è stato anche il sottosegretario alla salute, Pierpaolo Sileri, intervenendo a SkyTg24. "Ha vinto l’Italia e sta perdendo il virus. Qui non c’è una questione di idee politiche. Il coprifuoco alle 23 è misura di buon senso, con una riduzione ogni 14 giorni fino alla rimozione della norma. Sembra che grazie alle vaccinazioni stiamo andando nella direzione giusta". Il sottesegretario, sulla variante indiana, ha poi aggiunto: "I vaccini danno una buona base al contrasto. Va tenuta ancora la mascherina. Queste nuove varianti sono un rischio e bisogna capire come le contrastano i vaccini, ma è difficile che possano eludere la protezione che danno i sieri che abbiamo a disposizione. Per venir fuori definitivamente da questo virus servirà vaccinarsi tutti", ha concluso.