Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Green pass: rilascio, validità e scadenza. Le norme del decreto Covid sulle riaperture

  • a
  • a
  • a

Green pass, il decreto Covid sulle riaperture ha esteso la validità a nove mesi. "La certificazione verde Covid-19, rilasciata ai sensi dell’articolo 9, comma 3, del decreto legge 22 aprile 2021, numero 52, ha validità di nove mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale", si legge nel decreto.

 

"La certificazione verde Covid-19 di cui all’articolo 9, comma 3, del decreto legge n. 52 del 2021 è rilasciata anche contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino e ha validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale", si specifica nel testo. Il testo chiarisce quindi le modalità di rilascio e la relativa scadenza. Pertanto il green pass è già valido 15 giorni dopo la prima dose e servirà per partecipare, ad esempio, a cerimonie ed eventi o per fare dei viaggi. In alternativa rimane la possibilità di effettuarli o partecipare a un matrimonio o una comunione con tampone negativo effettuato 48 ore prima dell'evento.

 

Da oggi, mercoledì 19 maggio, inoltre, con l'entrata in vigore del decreto varato lunedì pomeriggio dal consiglio dei ministri, il coprifuoco è stato ufficialmente posticipato alle 22, mentre cambiano anche alcune regole in tema di riaperture ma anche di altre attività. Tra queste, la possibilità di riaprire i centri commerciali nel fine settimana (in vigore da sabato 22 maggio), così come la possibilità di tornare in palestra da lunedì 24 maggio. Restano invece inalterate le regole per le visite ad amici e parenti, per gli spostamenti in auto e per i viaggi. Va inoltre ricordato che il coprifuoco non si applica nelle regioni in zona bianca. Dal 21 giugno, inoltre, sarà eliminato in tutta Italia, qualora naturalmente i dati del contagio e dell'epidemia continueranno a mostrare il trend positivo evidenziato in queste settimane.