Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, 7.852 nuovi casi e 262 morti: l'indice di positività al 2,5%

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Sono 7.852 i nuovi casi di Covid riscontrati mercoledì 12 maggio in Italia dopo aver analizzato 306.744 tamponi, con l’indice di positività che si attesta al 2,5%. Nelle ultime 24 ore si registrano 262 morti, che portano il totale delle vittime a 123.544 da inizio pandemia.

 

 

Calano anche i ricoveri in terapia intensiva dove ci sono ora 1.992 persone (-64 dal giorno precedente), con 91 ingressi giornalieri. I ricoveri ordinari sono 14.280 (-657 da martedì 11), 3.655.112 i guariti in totale (+19.023), 352.422 gli attualmente positivi (-11.437). Questi i dati di mercoledì 12 maggio del bollettino sui contagi Covid, resi noti dal ministero della Salute, consultabili sul sito della Protezione civile. Lombardia e Campania sono le uniche regioni che mercoledì 12 maggio registrano oltre mille nuovi contagi rispettivamente a +1.198 e +1.127. Questo quanto emerge appunto dal bollettino. Sopra i 500 nuovi casi Piemonte (+774), Lazio (+633), Puglia (+615), Sicilia (+607) ed Emilia Romagna (+509). Tra le regioni con meno contagi giornalieri Valle d’Aosta (+23), Molise (+26).

 

 

"Vaccinare prima" le persone "più a rischio di Covid 19 è una strategia vincente. Sulla base dei dati disponibili, il 67% di coloro che hanno più di 80 anni nella Regione europea ha ricevuto almeno una dose di vaccino e i morti sono scesi da 4,5 a 1,7 per 10.000 abitanti a settimana": E' il dato segnalato via Twitter da Hans Kluge, direttore dell’Ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l’Europa. "In soli 149 giorni, 274 milioni di dosi di vaccino Covid sono state somministrate nella regione europea - ha twittato inoltre Oms Europa - raggiungendo il 20% della popolazione con almeno 1 dose o più. Dobbiamo lavorare insieme per garantire che nessuno venga lasciato indietro. La missione - ha spiegato l’agenzia Onu per la salute - deve essere un’equa diffusione della vaccinazione".