Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Minacce social a Mattarella, chi sono gli 11 indagati: anche prof università, ottico e giornalisti

  • a
  • a
  • a

Chi sono gli undici indagati per minacce a offese al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ci sono un pensionato, un ottico, due giornalisti di testate online, un impiegato amministrativo di un ospedale romano, uno studente e un professore romano dell’Università del Molise.

 

 

 

A individuarli sono stati i carabinieri del Ros del Reparto Anticrimine, coordinati dal procuratore capo Michele Prestipino con i pm Eugenio Albamonte e Gianfederica Dito, che hanno eseguito le perquisizioni con il supporto dei comandi Provinciali Carabinieri di Roma, Latina, Padova, Bologna, Trento, Perugia, Torino e Verbania.

 

 

Per gli indagati l’accusa è di offesa all’onore e al prestigio del presidente della Repubblica e istigazione a delinquere. Tre dei perquisiti, secondo quanto emerso dalle indagini, gravitavano in ambienti di estrema destra e a vocazione sovranista  con collegamenti tra loro. Il professore universitario di 53 anni è risultato in collegamento con gruppi e militanti di ispirazione suprematista e antisemita tramite la piattaforma social russa VKontakte, simile a Facebook. I post e i contenuti multimediali offensivi fanno riferimento al periodo tra aprile 2020 e febbraio 2021, anche in relazione al lockdown e alle scelte per il contenimento del covid 19, e sono stati individuati anche grazie all’impiego del Reparto Indagini Telematiche, unità del Ros specializzata nelle investigazioni telematiche e web.  Già nello scorso agosto era stato eseguito un analogo provvedimento, per delega sempre della Procura di Roma, nei confronti un 46enne residente nella provincia di Lecce, molto attivo su Twitter.

Proprio nella mattinata di oggi, il capo dello stato è stato protagonista con una uscita pubblica. Realizzare quest’anno la cerimonia dei David di Donatello "anche se in forma ridotta è un segnale di ripartenza e speranza", ha detto il presidente della Repubblica, Sergio  Mattarella, intervenendo alla cerimonia al Quirinale in occasione della cerimonia di presentazione dei candidati al David di Donatello.