Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, da lunedì 10 maggio nessuna regione in zona rossa: i nuovi dati dell'Iss

  • a
  • a
  • a

Covid, da lunedì 10 maggio in Italia non ci sarà più nessuna regione in zona rossa. La Valle d'Aosta, infatti, passerà in arancione, dove presumibilmente resteranno ancora Sardegna e Sicilia, mentre Basilicata, Calabria e Puglia dovrebbero diventare gialle. A questo punto quasi tutto il Paese si troverebbe in zona gialla.

 

Nella tarda mattinata odierna, come ogni venerdì, saranno resi noti i nuovi dati del monitoraggio settimanale dell'Iss, da cui si capirà il livello dell'indice Rt in Italia, così come l'evoluzione dei contagi. Il dato dovrebbe attestarsi ancora intorno allo 0.85, ma il calo dei nuovi casi positivi è evidente e l'indice di positivià è da giorni sotto il 4 per cento. Se i dati confermeranno questo trend positivo, si riaccenderà la discussione - a dire il vero mai sopita - sulla possibilità di anticipare alcune riaperture (ristoranti anche al chiuso e palestre, su tutti) così come di innalzare o eliminare il coprifuoco (l'ipotesi è di spostarlo alle 23 o alle 24, qualora si decidesse di non abolire questa misura). "I ministri della Lega chiederanno la cancellazione dei coprifuoco, ci dobbiamo adeguare a quanto avviene a livello europeo", ha detto ieri sera Matteo Salvini a Porta a Porta.

 

"Il coprifuoco? Mia previsione la fondo sui dati scientifici, Draghi quando c’è di mezzo la salute, vuole basarsi sui dati, non su quello che dice Salvini, oggi altri 653 italiani sono usciti dagli ospedali", ha aggiunto il leader della Lega, ospite di Bruno Vespa. Ad ogni modo già diversi ministri, tra cui Speranza e Gelmini, avevano anticipato come le misure restrittive ancora in vigore saranno sottoposte a "tagliandi" settimanali sulla base dell'evoluzione della pandemia, non escludendo un loro allentamento anche prima del cronoprogramma stabilito dall'ultimo decreto Covid sulla base dell'andamento della pandemia a livello nazionale e sull'evoluzione della campagna vaccinale.