Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Brusaferro: "La curva dei contagi scende, ma lentamente. L'eta media dei casi ora è di 42 anni"

  • a
  • a
  • a

"C’è una decrescita lenta della curva. L’incidenza da lunedì a domenica scorsa vede una decrescita a 146 per 100 mila abitanti rispetto a 157 della settimana precedente. L’età mediana dei contagiati è in diminuzione, 42 anni rispetto ai 43 della settimana precedente, così anche l’età mediana del ricovero 66 rispetto a 67. Per quanto riguarda l’Rt è a 0,85, quasi tutte le regioni sono sotto l’1, i ricoveri nelle aree mediche sono scesi; la saturazione è al 32%, sotto la soglia critica del 40%, mentre per le terapie intensive tocchiamo la soglia del 30%" ha raccontato il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, durante la conferenza stampa della cabina di regia.

 

 

Quindi il punto sui vaccini: "Il dato delle vaccinazioni è in crescita soprattutto per lo sforzo di questi giorni. Le vaccinazione per la fascia over 80 hanno superato l’80%, si avvicinano al 60% nella fascia 70-79 anni" ha svelato Brusaferro. Sull'effetto delle aperture spiega: "Abbiamo sempre detto che non è un liberi tutti. Servono attenzione nelle aggregazioni e gradualità" ha aggiunto il presidente dell’Iss che vuole andarci con i piedi di piombo perché "siamo con un’incidenza 3 volte superiore ai 50 casi ogni 100mila che è la soglia per il tracciamento sistematico". Proprio il dato dell'incidenza è molto importante perché "farebbe intervenire" con maggiore incisività "dove dovessero insorgere varianti nelle comunità".

 

 

"Il sistema a zone è ancora attivo. Anche oggi ci sono Regioni che hanno ancora misure di restrizione un po' più consistenti e abbiamo visto nei mesi scorsi come questo sistema riesca a intercettare abbastanza precocemente il rischio. Il passaggio verso l’arancione, anche con mini scostamenti, permette di intervenire tempestivamente e riprendere quella quota di tesoretto che potrebbe essere erosa", quando l’indice Rt sale ha spiegato Brusaferro. Che aggiunge: "Tanto più riusciremo a mantenerci sopra le 500mila vaccinazioni al giorno, tanto più sarà rapida la possibilità di acquisire le cose. Tanto più riusciremo a mantenere i livelli di distanziamento anche con la bella stagione e i livelli di apertura, tanto più non faciliteremo e creeremo ulteriori barriere alla circolazione del virus".