Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sgarbi su Palamara: "E' come Buscetta, lui ha cancellato l'impunità invece che l'omertà"

  • a
  • a
  • a

Sullo sfondo della vicenda di Open Arms, con il rinvio a giudizio per Matteo Salvini, intervento come al solito polemico di Vittorio Sgarbi, che ha spaziato dall'opportunità di istituire una commissione parlamentare sulla giustizia alla figura di Palamara.

 

 

"Facciamo commissioni parlamentari su tutto. Perché non farlo sulla giustizia? Che il tema della magistratura esista lo prova quello che è avvenuto ieri e oggi con Salvini. L’azione giudiziaria è una azione politica.’ Disonore ai magistrati che fanno politica e che fanno tutto fuorché rispettare le competenze della politica - ha commentato Sgarbi -. Non sono d’accordo con Puglisi perché la figura di Palamara non è nè meglio nè peggio di almeno metà di quelli con cui lui ha avuto rapporti, vedi ad esempio Pignatone. Lui è propriamente come Buscetta, esattamente come Buscetta. Buscetta ha cancellato l’omertà, Palamara ha cancellato l’impunità. Ci sono stati errori palesi. Uno dentro che dice la verità. Palamara dice la verità. La commissione d’inchiesta parlamentare va fatta. Perché Palamara dice la verità. E la verità va detta".

 

 

Più o meno dello stesso avviso, ma con particolare riferimento alla vicenda Open Arms che ha coinvolto Salvini, il tenore dell'intervento di Maurizio Gasparri, di Forza Italia: "Per capire cosa è successo a Palermo ai danni di Salvini basta rileggere il libro di Alessandro Sallusti su 'Il sistema' giudiziario. Le pagine da 155 a 159 riguardano alcune designazioni della Magistratura in Sicilia. Palamara è quello che aveva detto che Salvini andava comunque fermato e processato, anche se aveva rispettato la legge. Le cose stanno andando esattamente in questa direzione - ha affermato l'ex Ministro -. Ma l’ingiusto processo che si celebrerà da settembre dimostrerà che Salvini ha rispettato le norme, come io ho motivato in maniera incontestabile in Senato. Ha agito insieme a tutto il governo, che infatti sarà chiamato in causa nel processo".