Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccini, "finalmente una bella notizia". Figliuolo e la telefonata con Draghi: 670 mila dosi Pfizer in più ad aprile"

  • a
  • a
  • a

Vaccini anti covid, non solo cattive notizie. Arrivano infatti più vaccini in Italia e arrivano subito, questo mese. "Ho ricevuto pochi minuti fa una telefonata del presidente Draghi che mi ha confermato che grazie a una spinta in ambito europeo già in questo trimestre arriveranno 50 milioni di dosi Pfizer in più per l’Europa che tradotto per l’Italia vuol dire questo mese oltre 670mila dosi, 2milioni 150mila a maggio, oltre 4 milioni a giugno.

 

 

 

 

È finalmente una bella notizia", ha affermat il commissario all’emergenza Francesco Paolo Figliuolo in un punto stampa in Val d’Aosta. "Ci sono molte regioni che stanno per terminare le vaccinazioni degli over 80". ha poi aggiunto. A questo proposito si cerca di arrivare all'obiettivo delle 500 mila vaccinazioni al giorno.

 

 

"L’obiettivo non è solamente di raggiungere i 500mila vaccini al giorno, ma addirittura di superarli" con il contributo di tutta la classe medica italiana. Lo afferma Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo), che questa mattina a Roma ha incontrato il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, generale Francesco Paolo Figliuolo. Dall’incontro - riferisce la Fnomceo - è emerso che per raggiungere e superare il target di mezzo milione di iniezioni quotidiane "si conta sull’aiuto dei medici di medicina generale, dei pensionati, dei volontari e dell’ospedalità privata, oltre che degli specializzandi, medici vaccinatori, odontoiatri e degli altri professionisti già coinvolti". "Apprezziamo molto il lavoro che il commissario straordinario, generale Figliuolo, sta facendo per la realizzazione del piano di vaccinazione - dichiara Anelli - Insieme a lui, i generali medici Roberto Rossetti e Antonio Battistini stanno dando un contributo fondamentale per definire la partecipazione a questa grande campagna vaccinale di tutte le sfaccettature della professione medica: dei medici di medicina generale, dei pensionati, dei medici dell’ospedalità privata e di tutte le organizzazioni presenti sul territorio".