Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Passata di pomodoro, qual è la migliore. Ecco la classifica Altroconsumo che svela un trucco

  • a
  • a
  • a

Passata di pomodoro, ecco qual è la migliore. Altroconsumo ha stilato una classifica dopo aver effettuato i test su 23 passate e ne ha decretato la migliore, insieme a una guida all'acquisto. Scopriamo qui i prodotti migliori. Troverete quali sono, con una raccomandazione da parte del sito dei consumatori: "Il prezzo alto non significa la qualità migliore". Scopriamo perché e vediamo quali comprare. E viene svelato anche un trucchetto per capire quando il prodotto è stato confezionato.

 

 

Secondo questa guida di Altroconsumo, "al supermercato c’è solo l’imbarazzo della scelta e il nostro test ha evidenziato problemi sulle principali passate di pomodoro in commercio: non abbiamo scovato frodi (ovvero passate prodotte con concentrato di pomodoro allungato con acqua), né problemi di pulizia (niente residui insetti o altre impurità) o di sale aggiunto in eccesso (che spesso viene utilizzato nelle produzioni industriali per mascherare un sapore di partenza della materia prima non eccellente)."

 

 

Secondo il sito specializzato che confronta, attraverso test, una serie di alimenti (e non solo), "come spesso accade nel settore alimentare, il prezzo non è significativo in termini di qualità: la passata non è un prodotto in generale costoso, ma vi sono alcune marche molto più care della media che non hanno ottenuto risultati migliori rispetto a quelle meno costose. La nostra esperienza con questo test ci permette di dire che nella pratica è il gusto della passata a determinare reali differenze tra i prodotti, ma questo non lo si può sapere prima dell’acquisto. Infine, un piccolo trucchetto utile per capire quando il prodotto è stato confezionato consiste nel controllare il numero di lotto della passata: la lettera “J” indica che il prodotto è stato confezionato nel 2019 (“A” indica il 2018, mentre “B” il 2017) e il numero a tre cifre posto prima o dopo la lettera indica il giorno dell’anno in cui è avvenuto il confezionamento (ovvero l’imbottigliamento) della passata."

Eccoci ai risultati sulle passate di pomodoro. Migliore al test "Le conserve della nonna pomodoro dolce dell'Emilia Romagna", subito dopo "De Rica passata - lavorato fresco", quindi "Pomì passata classica", quindi "Star la mia Pummarò corposa". E ancora al quarto posto "Divella delizie campagnole- passata di pomodoro", al quinto "Mutti passata".

Leggi qui tutta la classifica