Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Speranza: "Tesoretto tutto sulla scuola. Bruciare le tappe? Guardate la Sardegna" | Video

  • a
  • a
  • a

Ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, su Rai3, nella puntata di domenica 11 aprile, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha effettuato una sorta di punto della situazione sulla pandemia da Covid in Italia. Speranza ha predicato ancora prudenza: "Bruciare le tappe può produrre degli effetti - ha spiegato -. E io penso che la vicenda della Sardegna dimostra esattamente questo". La Sardegna infatti è passata da regione bianca a regione rossa in meno di 40 giorni. Il ministro ha illustrato anche qualche informazione sulla variante inglese: "Ha una maggiore capacità di diffusione e quindi c'era bisogno di tenere l'asticella più alta con le restrizioni", ha affermato.

 

 

In primo piano le scuole riaperte: "Siamo fiduciosi di poter arrivare alla fine dell'anno scolastico, per poi accelerare ancora con le vaccinazioni e riprendere a settembre con ancora più sicurezza - ha sottolineato -. Tutti i dati che abbiamo ci dicono che dentro le aule non ci sono criticità emergenziali. Il punto è la quantità di movimenti che si sviluppa attorno alla scuola". Speranza ha quindi proseguito: "Il Governo - ha commentato - ha deciso di spendere questo tesoretto tutto sulla scuola, per provare ad avere questi due mesi in presenza e permettere ai nostri ragazzi, figli di poter riassaporare il piacere di ricominciare ad andare a scuola". Speranza ha quindi parlato brevemente di vaccini: "Ogni vaccino che abbiamo dobbiamo assolutamente usarlo", ha detto.

 

 

Infine ha affrontato l'argomento dell'assistenza domiciliare, al centro del Recovery fund: "Grazie ai fondi del Recovery che noi vogliamo investire soprattutto sull'assistenza domiciliare - ha dichiarato a Fabio Fazio -, io voglio che l'Italia diventi il primo paese per Assistenza Domiciliare".