Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dritto e Rovescio, Galli: "Astrazeneca? Troppi cambi di rotta. Siamo tutti sconcertati"

  • a
  • a
  • a

Il caso Astrazeneca è al centro della puntata di Dritto e Rovescio, oggi giovedì 8 aprile 2021, su Rete4. Il conduttore Paolo Del Debbio ha evidenziato l'altalenta di decisioni prese attorno al vaccino anglosvedese prima dato per buono alla fascia d'età tra i 18 e i 55 anni, poi per tutte le età, quindi sospeso e infine scongliato sotto i 60 anni dall'Ema, l'ente regolatore per i vaccini dell'Europa.

 

 

"Il cittadino ha ragione e ha perfettamente ragione ad essere stupito di questo modo di comunicare da parte dell'azienda che ha sviluppato questo vaccino, così come la stessa Ema. L'uomo della strada non può che essere sconcertato. Chiunque rimane basito anche chi ha competenze specifiche per la serie di leggerezze e sciocchezze di questa situazione. Purtroppo ci sono stati troppi cambi di rotta" ha analizzato il professor Massimo Galli, ospite della trasmissione di Rete4.

 

 

Quindi Paolo Del Debbio ha dato la parola a un'insegnate di Marcianise, collegata in studio, che ha fatto la prima dose ed è preoccupata di fare la seconda. Dopo la prima inoculazione ha avuto un paio di giorni di febbre e in diretta racconta la sua esperienza e fa alcune domande a Galli per il futuro e la seconda parte della vaccinazione. Il professor Galli le risponde e consiglia: "La febbre dopo la prima dose è frequenta o comunque capita a circa il 10% delle persone che si vaccina con tutti i tipi di vaccino. La seconda dose è opportuna, lei è anche fuori dal periodo in cui si presentano eventuali effetti collaterali legati ai casi di trombosi. Vada tranquilla e completi la vaccinazione" dice l'infettivologo in diretta guadagnandosi poi un invito a pranzo dalla signora. incalzata da un divertito Del Debbio, con annessa pastiera a completamento. Galli sorride compiaciuto sempre più a suo agio di fronte alle telecamere.