Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, 23.987 nuovi casi e 457 morti: indice di positività in lieve calo al 6,7%

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Sono 23.987 i nuovi casi di Covid in Italia nelle ultime 24 ore, che portano il totale dei contagi dall’inizio della pandemia a 3.488.619. I morti sono stati 457, con le vittime dall’inizio della pandemia che salgono a quota 107.256. Per quanto riguarda i tamponi effettuati (tra molecolari e antigenici) sono stati 354.982 i test processati. Con 23.987 casi, il tasso di positività è al 6,7%. Giovedì era al 6,8%.

 

 

Questi i dati principali relativi al consueto bollettino diffuso dal Ministero della salute nella giornata di venerdì 26 marzo. Continuano inoltre ad aumentare i letti di terapia intensiva occupati da pazienti Covid in Italia, anche se oggi di poco: sono 3.628, 8 in più di giovedì 25. Sono però 288 i nuovi ingressi giornalieri. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 28.472 persone, in aumento di 48 unità rispetto a giovedì. Relativamente ai guariti, sono 19.764 i pazienti che hanno superato la malattia nelle ultime 24 ore, 2.814.652 da inizio pandemia. Per quanto concerne altri dati importanti relativi al bollettino odierno, i tamponi effettuati sono stati 354.982 rispetto ai 349.472 del giorno precedente. Il numero degli attualmente positivi è di 566.711, con un aumento di 3.753 unità rispetto a giovedì 25. 

 

 

A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (5.077), il Piemonte (2.117), l’Emilia Romagna (2.391) e il Veneto (2.095). Intanto la virologa Ilaria Capua ha voluto dire la sua sui vaccini e sull'importanza della campagna di vaccinazione: "Anche questa settimana possiamo dire che tutti i vaccini approvati dalle agenzie regolatorie europee proteggono contro la forma grave (e mortale) di Covid-19 causata da qualsiasi variante sul nostro territorio". Questo il tweet della direttrice dell’One Health Center of Excellence dell’università della Florida. Pure il premier Mario Draghi ha dichiarato in conferenza stampa che si vaccinerà con Astrazeneca, probabilmente la prossima settimana.