Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccini, Breton (Ue): "Il 14 luglio avremo l'immunità di gregge"

  • a
  • a
  • a

" Il 14 luglio avremo la possibilità di ottenere l’immunità di gregge" in Europa. Lo ha detto il commissario Ue responsabile dei vaccini, Thierry Breton, al tg di TF1. "Tra il mese di marzo e il mese di giugno - evidenzia - consegneremo tra i 300 ei 350 milioni di dosi di vaccino" su scala europea. 

 

 "Poiché siamo il continente che ha il maggior numero di vaccini, 4 sono stati autorizzati, non abbiamo assolutamente bisogno dello Sputnik V", ha aggiunto Thierry 
Breton. "Per quanto riguarda lo Sputnik V, i russi hanno difficoltà a produrlo", ha aggiunto, sottolineando che per questo l’Ue potrà dare un contributo nella seconda metà dell’anno.

Quanto alla situazione italiana, oggi ha parlato il ministro della Salute Roberto Speranza sul tema vaccini in tv. "Abbiamo approvato una norma che consentire le vaccinazioni anche in farmacia. Appena avremo un numero di dosi più significativo useremo anche le farmacie. I farmacisti avranno una formazione apposita, saranno previsti spazi che garantiscano la vaccinazione in sicurezza", ha affermato Roberto Speranza a "Domenica In", su Rai1. "Con gli ultimi accordi metteremo in campo tante altre persone a vaccinare: i medici di famiglia, i pediatri di libera scelta, gli specializzandi, gli odontoiatri - ha ricordato ancora Speranza -.

 

 

E abbiamo fatto una norma che consentire anche agli infermieri del servizio sanitario nazionale di poter vaccinare fuori orario di lavoro. Mettiamo in campo tutte le energie possibili per poter correre, e provare a realizzare nel più breve tempo possibile la campagna che è la vera chiave per uscire da questo momento difficile".

Su questo aspetto c'è polemica. "Il ministro della Salute Roberto Speranza ci ha messo un anno per capire che bisogna usare tutte le strutture possibili contro il Covid: all’inizio non voleva nemmeno che le farmacie facessero i tamponi, ora finalmente ha capito che anche le farmacie possono e debbono somministrare i vaccini. Non so quante volte, in Parlamento, glielo abbiamo chiesto, al limite della preghiera", ha detto l’On. Gianfranco Librandi, Italia Viva.